Domenica, 13 Giugno 2021
Cultura

Boom di visitatori alla Reggia di Caserta per la Festa della Liberazione: ok alla sicurezza interna ed esterna al palazzo vanvitelliano

Caserta - La Reggia bistrattata dai media di tutto il mondo continua ad essere un punto di riferimento del turismo culturale nazionale. Lo dimostrano semplicemente i numeri degli ingressi registrati ieri nella giornata del 25 Aprile. Circa 8000...

La Reggia bistrattata dai media di tutto il mondo continua ad essere un punto di riferimento del turismo culturale nazionale. Lo dimostrano semplicemente i numeri degli ingressi registrati ieri nella giornata del 25 Aprile. Circa 8000 persone hanno trascorso la giornata della Liberazione nel complesso vanvitelliano dove già dalle 8.30 i visitatori si trovavano in coda. Biglietterie prese, civilmente, d'assalto dai turisti che non hanno voluto rinunciare alla gita ai giardini reali ed alla visita agli Appartamenti Storici. Perfetta, questa volta, l'organizzazione sia all'interno che all'esterno del palazzo borbonico. Le file sono state incolonnate già dalla Piazza Carlo III con un transennamento, mentre una corsia preferenziale è stata predisposta per i gruppi guidati e prenotati. Sostenuta ma scorrevole anche la fila al botteghino di Corso Giannone dove la polizia municipale ha contribuito al lavoro di incolonnamento verso il varco d'ingresso.
Particolare attenzione è stata dedicata al servizio di sicurezza che anche quest'anno ha visto le Forze dell'ordine, oltre che il personale dipendente della Soprintendenza, impegnati, in prima linea, nel garantire la sicurezza dei numerosissimi visitatori all'interno del monumento vanvitelliano e dei suoi giardini. Il servizio, realizzato anche grazie alla sinergia tra la Prefettura di Caserta, i comandanti e responsabili delle forze dell'ordine presenti in campo e la Soprintendenza ai Beni Architettonici, ha permesso l'adozione di un modulo innovativo che, come detto, consentirà di garantire il tranquillo afflusso dei visitatori negli appartamenti storici e nel parco in occasione delle due festività. Infatti, per la prima volta sono stati impiegati i Carabinieri del Nucleo di tutela del patrimonio artistico, che hanno concorso nei servizi di vigilanza svolti, nell'area del parco, anche da unità a cavallo della Polizia di Stato, da motociclisti dell'Arma dei Carabinieri e da una pattuglia automontata della Guardia di Finanza, nonché da volontari locale sezione dell'Associazione Nazionale Carabinieri. Hanno inoltre contribuito, al corretto svolgimento della giornata ricreativa nel pieno rispetto del Complesso monumentale della Reggia, anche la Polizia municipale di Caserta e la Polizia provinciale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boom di visitatori alla Reggia di Caserta per la Festa della Liberazione: ok alla sicurezza interna ed esterna al palazzo vanvitelliano

CasertaNews è in caricamento