menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
071653_buitoni_formis

071653_buitoni_formis

Sottosegretario Mibact Ilaria Borletti Buitoni in visita a Sant'Angelo in Formis

Capua - "La basilica benedettina di Sant Angelo in Formis, con il suo bellissimo ciclo di affreschi, è un unicum nel patrimonio culturale nazionale e un vanto per la provincia di Caserta. Vedere fortemente limitata la fruizione di questo bene...

"La basilica benedettina di Sant Angelo in Formis, con il suo bellissimo ciclo di affreschi, è un unicum nel patrimonio culturale nazionale e un vanto per la provincia di Caserta. Vedere fortemente limitata la fruizione di questo bene culturale,con un cantiere di studio che da vari anni occupa la metà dello spazio della navata, è davvero molto triste" afferma l'on. Antimo Cesaro nel corso della visita con il Sottosegretario di Stato Ilaria Borletti Buitoni.
"Tuttavia la visita odierna del Sottosegretario del MIBACT Ilaria Borletti Buitoni evidenzia l'interesse del Governo nei confronti dei beni culturali campani, alla ricerca di valide soluzioni per le diverse situazioni di ritardo o di degrado.Gli Interventi curati dalla sovrintendenza e da poco conclusi sulla Real Sala d'Armi di Capua - continua l'on.Cesaro - ci spingono a riflettere sulle politiche di fruizione e valorizzazione che devono sempre accompagnare il recupero di un bene culturale. In quest'ottica, un risultato concreto raggiunto in conseguenza dell'incontro odierno e' stato quello di concordare un protocollo d'intesa tra comune e sovrintendenza - da sottoscrivere entro fine anno - per la gestione del bene."

"Ma non basta, sono infatti tanti e troppi i monumenti presenti nel territorio regionale e quello casertano in particolare, che versano in uno stato di preoccupante degrado.Speriamo che questi incontri, abbandonando le sterili passerelle che negli anni hanno visto protagonisti diversi politici, possano sollecitare l'interesse del Governo affinché vengano ultimati, o avviati in taluni casi, i lavori di ristrutturazione per restituire ai cittadini un patrimonio culturale all'altezza della loro storia.
Per una ricaduta in chiave turistica del patrimonio del territorio di 'Terra di lavoro', infine, occorre immaginare le possibili soluzioni per un recupero del litorale domizio e, nell'immediato, la possibilità di utilizzare il grande attrattore Reggia di Caserta per indirizzare flussi turistici anche sui beni culturali della provincia, non escludendo un biglietto unico integrato" conclude l'on. Cesaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

  • social

    Paura per Awed: sviene all'Isola dei Famosi: "Dimagrito troppo"

  • social

    Nonna Rosa festeggia 101 anni: l'omaggio del sindaco | FOTO

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento