menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Le donne dei preti' scrivono lettera a Papa Francesco: 'Noi amiamo questi uomini'

(Roma) "Noi amiamo questi uomini, loro amano noi e il più delle volte non si riesce pur con tutta la volontà possibile, a recidere un legame così solido e bello, che porta con se purtroppo tutto il dolore del "non pienamente vissuto". Lo scrivono...

(Roma) "Noi amiamo questi uomini, loro amano noi e il più delle volte non si riesce pur con tutta la volontà possibile, a recidere un legame così solido e bello, che porta con se purtroppo tutto il dolore del "non pienamente vissuto". Lo scrivono al Papa 26 donne sul sito Vatican Insider che affermano di vivere relazioni sentimentali con dei preti. "Una continua altalena di "tira e molla" che dilaniano l'anima. Quando, straziati da tanto dolore, si decide per un allontanamento definitivo, le conseguenze non sono meno devastanti e spesso resta una cicatrice a vita per entrambi. Le alternative sono l'abbandono del sacerdozio o la persistenza a vita di una relazione segreta".

Nella missiva, firmata con il solo nome di battesimo più l'iniziale del cognome o la città di provenienza, anche se nella raccomandata inviata in Vaticano c'era un cognome e c'erano recapiti telefonici, le donne si definiscono "un piccolo campione", ma affermano di parlare a nome di tante che "vivono nel silenzio". Nella lettera, che non ha avuto conferme ufficiali, le donne si appellano a Bergoglio e gli chiedono di rivedere la legge sul celibato.
Secondo le firmatarie, il servizio totale «a Gesù e alla comunità» sarebbe svolto «con maggiore slancio da un sacerdote che non ha dovuto rinunciare alla sua vocazione all'amore coniugale, unitamente a quella sacerdotale, e che sarebbe anche supportato dalla moglie e dai figli». Le 26 donne si appellano al Papa chiedendo di essere da lui convocate «per portare davanti a te umilmente le nostre storie e le nostre esperienze, sperando di poter attivamente aiutare la Chiesa, che tanto amiamo, verso una possibile strada da intraprendere con prudenza e giudizio». «Grazie Papa Francesco! - così si conclude la missiva - Speriamo con tutto il cuore che tu benedica questi nostri Amori, donandoci la gioia più grande che un padre vuole per i suoi figli: vederci felici!!!».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento