menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festa a Vico 2013: Ferrarelle presenzia con la sua effervescenza naturale

Vico Equense - Ferrarelle e Festa a Vico festeggiano quest'anno insieme due traguardi rispettivamente importanti: 120 anni di effervescenza naturale la prima, 10 anni di goliardica celebrazione dell'alta e buona cucina la seconda. Il sodalizio tra...

Ferrarelle e Festa a Vico festeggiano quest'anno insieme due traguardi rispettivamente importanti: 120 anni di effervescenza naturale la prima, 10 anni di goliardica celebrazione dell'alta e buona cucina la seconda. Il sodalizio tra queste due realtà si rinnova quindi anche quest'anno, dal 2 al 5 giugno in costiera sorrentina, forte della condivisione degli stessi principi e valori. In questa edizione si punta in particolare all'attenzione e al rispetto per la cultura enogastronomica italiana in tutte le sue manifestazioni, dai bar ai furgoni ambulanti alle trattorie fino ai ristoranti, come suggerito dal tema di quest'anno, Tu vuò fa l'americano? ma si made in Italy, e dall'organizzazione della festa stessa, che coinvolgerà tutta Vico Equense, le sue strade e i suoi esercenti.Un invito a non dimenticare di sorridere al nostro paese, nonostante la situazione economica contingente. Anche Ferrarelle non dimentica mai la sua origine tricolore e porta orgogliosamente in sé, dal suo packaging fin nel suo dna, i valori dell'italianità enogastronomica, quell'alta qualità, il rispetto per la tradizione e la passione per i gusti autentici che il resto del mondo ci invidia e che trovano in Festa a Vico un ormai tradizionale e degno luogo di celebrazione, che chiama a raccolta i migliori chef e pizzaioli da tutta Italia, quella già noti e quelli che lo saranno. Da anni perciò Ferrarelle, unica effervescente naturale a vantare una certificazione firmata SGS che attesta l'autenticità delle sue bollicine, 100% naturali da ben 120 anni, e lo storico padrone di casa Gennaro Esposito, doppiamente stellato depositario ed interprete del patrimonio culinario nostrano, uniscono forze e competenze per rendere grande e rendere onore al nostro made in Italy nel mondo. Senza dimenticare la solidarietà, altra ed alta qualità di cui gli italiani sono celebri dispensatori: i contributi di partecipazione a tutte le serate della kermesse saranno devoluti all'Associazione Infanzia ONLUS per l'acquisto di un sistema di videoendoscopia ad alta risoluzioneee all'Associazione S.O.S Sostenitori Ospedale Santobono ONLUS a favore del progetto Melabimbo, che finanzierà un apparecchio per la cura e la prevenzione dei melanomi infantili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento