Sabato, 24 Luglio 2021
Economia

Fase 2, De Simone ai commercianti: "Ci giochiamo il futuro, un lockdown bis sarebbe devastante"

Il presidente della Camera di Commercio fa appello alla responsabilità di cittadini ed esercenti

Il presidente della Camera di Commercio di Caserta, Tommaso De Simone

Si è tenuta stamattina, in web-conference, la conferenza stampa promossa dalle cinque Camere di Commercio della Campania, insieme con le principali associazioni a livello regionale del Commercio e dell’Artigianato, rivolta a tutti i cittadini per un comune “invito alla responsabilità”. Al di là delle disposizioni normative, le Camere di Commercio campane ritengono sia necessario che ogni territorio si riconosca, e sia riconosciuto, come responsabile della propria ripartenza. Per questa ragione, intendono veicolare un appello a tutti (cittadini ed esercenti) perché, oltre al rispetto delle regole scritte e vigenti, continuino a mostrare alto senso civico.

I commercianti ne hanno dato prova serrando le proprie attività per l’emergenza coronavirus per più di due mesi e ora riaprendo in sicurezza, attenendosi scrupolosamente alle indicazioni delle autorità sanitarie su distanziamento, dispositivi di protezione individuale, pulizia, sanificazione. Tutta questa attenzione potrebbe, però, essere vanificata laddove dovessero verificarsi da parte dei cittadini comportamenti irresponsabili. La sollecitazione è, pertanto, ai titolari di attività a farsi sentinelle sul proprio territorio del rispetto delle misure a tutela non solo della salute di tutti, ma anche della sopravvivenza delle loro attività. Un nuovo forzato confinamento a causa di un rialzo dei contagi sarebbe devastante sotto l’aspetto socio-economico e potrebbe chiudere tante attività.

"E’ necessario - ha dichiarato il presidente della Camera di Commercio di Caserta, Tommaso De Simone - assumere atteggiamenti responsabili perché adesso in gioco c’è non solo la tutela della salute pubblica ma anche il rilancio del Paese, della nostra regione e provincia. Quella che ci attende è la fase più delicata di questa pandemia perché in gioco c’è il futuro del nostro Paese sotto tutti gli aspetti ed un lockdown bis sarebbe devastante e poi discutere di una ripresa sarebbe davvero impossibile".

"Chiedo un ulteriore sforzo ai nostri imprenditori di avere un occhio vigile anche rispetto a cosa accade fuori alla propria attività o nelle immediate vicinanze - ha aggiunto De Simone - Il messaggio chiaro da lanciare è che non bisogna abbassare la guardia perché il virus non è stato sconfitto e circola ancora tra noi. Adesso è necessario continuare sulla strada intrapresa. Prima di uscire dobbiamo indossare la mascherina, che è diventato un indumento necessario, e fare attenzione a quelle regole, come l’igiene delle mani, che sono entrate nella nostra routine quotidiana. Non dobbiamo arretrare di un passo perché in gioco c’è il nostro futuro sotto l’aspetto della salute ed economico".

"Il nostro obiettivo è rimanere al fianco delle imprese e lo stiamo facendo anche in questa fase di emergenza con bandi ad hoc come quello dell’abbattimento dei tassi passivi sui mutui o quello sulle tecnologie digitali - ha concluso Tommaso De Simone - A proposito di quest’ultimo voglio solo evidenziare che le risorse stanziate dalla Camera di Commercio di Caserta sono terminate dopo dieci minuti che il bando era stato pubblicato e questo ci trasmette un dato importante, vale a dire che le imprese sono molto orientate verso questo settore, penso all’e-commerce e a tutte quelle tecnologie che durante quest’emergenza ci sono state utili, e stiamo pensando di finanziare nuovamente questa tipologia di bando; alle imprese chiediamo una cosa che non ha un costo: di diffondere il senso di responsabilità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fase 2, De Simone ai commercianti: "Ci giochiamo il futuro, un lockdown bis sarebbe devastante"

CasertaNews è in caricamento