menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapporti di lavoro a termine, Cgil al fianco dei lavoratori

Caserta - Tutti gli uffici legali e tutte le sedi della CGIL sono a disposizione di quei lavoratori che sono nelle condizioni di impugnare i contratti a termine con delle irregolarità, per fornire loro le informazioni necessarie e difendere i...

Tutti gli uffici legali e tutte le sedi della CGIL sono a disposizione di quei lavoratori che sono nelle condizioni di impugnare i contratti a termine con delle irregolarità, per fornire loro le informazioni necessarie e difendere i loro diritti, che una legge ingiusta vuole cancellare.
Per effetto dell'art. 32 della L.183/2010, cd. Collegato Lavoro, infatti, i lavoratori con contratto a termine, ove risultassero delle irregolarità, devono impugnarlo entro sessanta giorni dalla fine del rapporto, pena di decadenza.

Il lavoratore che deve contestare la legittimità del contratto a termine se vuole essere riassunto non avrà più alcuna possibilità di farlo se, nel termine indicato, non impugna il contratto concluso anche con una sola lettera raccomandata.
Tutti i lavoratori che hanno avuto nel passato rapporti di lavoro a termine di ogni genere e che si sono conclusi anche da tempo, quindi, se intendono chiedere al Giudice di essere assunti a tempo indeterminato, devono impugnare tutti i contratti inderogabilmente entro il 22 gennaio 2011.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento