menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lega Consumatori: 'Scelte giuste per combattere l'obesit'

Caserta - L'obesità infantile è un problema di rilevanza sociale, un bambino obeso sarà, molto probabilmente, un adulto obeso le conseguenze di aggravio sul S.S.N. E' per questo motivo, quindi, che è di fondamentale importanza la corretta...

L'obesità infantile è un problema di rilevanza sociale, un bambino obeso sarà, molto probabilmente, un adulto obeso le conseguenze di aggravio sul S.S.N. E' per questo motivo, quindi, che è di fondamentale importanza la corretta educazione alimentare dei nostri bambini ed una capillare informazione alle famiglie sui rischi che si porta dietro il fattore obesità. Pensiamo a quante mamme passano ore e ore in palestra, praticano sport, ha commentato il Presidente della Lega Consumatori di Caserta Vito Conforti, si sottopongono a drastiche diete, in casi estremi ricorrono al chirurgo plastico per eliminare qualche "rotolo di ciccia". Queste stesse mamme, che spendono non poco del bilancio familiare, paradossalmente, non badano al peso dei propri figli, non controllano con attenzione ciò che mangiano, non si preoccupano di quanto tempo i bambini passano davanti a televisione o computer, sottraendo questo tempo all'attività fisica. Oppure quante volte abbiamo sentito genitori lamentarsi dei figli che mangiano poco, preoccupandosi per un'eccessiva magrezza, raramente, di contro, vediamo madri o padri accorgersi di un aumento eccessivo di peso, un bambino cicciotello fa simpatia, sembra più allegro, più in salute agli occhi di genitori consumatori nel senso non certo migliore del termine. Spesso quindi sono proprio i genitori la prima causa di insorgenza del problema inquietudine dei propri figli, con un'alimentazione non idonea, privilegiando, magari, cibi veloci, hamburger, bastoncini, merendine, loro che anzi dovrebbero essere i primi tutori, insieme alla scuola, al pediatra di base, della salute dei propri figli, spesso sottovalutano il problema di un eccessivo aumento di peso. Allora, continua Vito Conforti, dove può intervenire un'Associazione come quella che rappresento, innanzi tutto nelle scelte alimentari: incentivando, attraverso l'informazione l'acquisto di prodotti alimentari freschi, di stagione, tenendo d'occhio sia la qualità che il prezzo, sviluppando un consumo consapevole e solidale attraverso il consumo di alimenti sani, scoraggiando l'abuso di merendine e snack confezionati, valorizzando di contro il ritorno ad un'alimentazione moderata, e sana. La Lega Consumatori Provinciale di Caserta, conclude Vito Conforti, da anni porta avanti iniziative volte proprio all'educazione al consumo, al coltivare scelte equo-solidali, badando sia alla qualità dei prodotti che alla provenienza, un impegno che oggi mi sento di prendere è quello di studiare nuove iniziative rivolte al miglioramento della qualità dei prodotti alimentari ed ad una nuovo modo di approcciarsi al cibo. Sarà nostra cura allestire nei prossimi mesi un progetto da portare nelle scuole della Provincia di Caserta per una corretta educazione alimentare, investendo in questo modo non solo le famiglie ma anche la scuola nell'intenzione di migliorare la salute degli alunni, cittadini del domani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

social

Un grave lutto colpisce il pizzaiolo Francesco Martucci

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Rissa in ospedale, direttissima per i 3 arrestati

  • Attualità

    Ricorso contro l’appalto milionario dei lavori in via Nobel

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento