menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Disservizi Telecom: significativa sentenza dopo lazione dei legali dellAdoc

Caserta - Mille euro di risarcimento, più interessi e spese legali. A tale indennizzo è stata condannata la Telecom per gli effetti di una sentenza del Giudice di Pace di Santa Maria Capua Vetere dopo l'azione di tutela avviata a favore di un...

Mille euro di risarcimento, più interessi e spese legali. A tale indennizzo è stata condannata la Telecom per gli effetti di una sentenza del Giudice di Pace di Santa Maria Capua Vetere dopo l'azione di tutela avviata a favore di un cittadino-consumatore, socio dell'Adoc di Caserta.
"Dopo l'esito negativo delle procedure relative alle controversie tra organismi di telecomunicazione e utenti - racconta Alessandro Tartaglione, presidente dell'Adoc - un cittadino si era rivolto alla nostra associazione per vedere garantiti i suoi diritti, messi a dura prova da una lunga controversia con Telecom, dopo il mancato rimborso di una bolletta di circa 40 euro che l'utente non doveva pagare, dopo aver disdetto un collegamento internet non prontamente attivato. La Telecom, pur riconoscendo il disservizio, ignorava ripetutamente la giusta rivendicazione dell'utente".

"Il Giudice Claudio Mastroianni - prosegue Tartaglione - ha pienamente accolto le tesi dei nostri legali Davide Panucci e Annalisa Di Giovanni, condannando per la prima volta la Telecom ad un tale risarcimento che tiene completamente ed esaustivamente conto della durata del disservizio e dello stress subito per il protrarsi dello stesso. Una sentenza significativa, prima nel suo genere, che certamente farà giurisprudenza a favore delle prossime azioni che avvieremo".
"Stiamo lavorando con energia e passione - spiega Tartaglione - per affermare sempre il valore del rapporto che la nostra associazione intrattiene da tempo con i cittadini-consumatori della nostra provincia. Un'esigenza resa evidentissima dal particolare momento economico vissuto dal nostro Paese, e dal Sud in particolare. Rafforzeremo le iniziative di assistenza e tutela degli utenti dei servizi pubblici, con particolare riguardo alle problematiche che, nell'ambito della vita quotidiana, spesso si trasformano in vere e proprie angherie ai danni del cittadino-consumatore. Invitiamo fin da ora quanti vorranno contattarci, a chiedere il nostro intervento scrivendoci a adoc@uilcaserta.it o direttamente nella nostra sede di via Roma, 66".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento