menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quarta edizione la 'Giornata nazionale del B e B italiano'

Napoli - Il 6 marzo soggiornare in un B&B costerà la metà. Si celebra, infatti, la quarta Giornata Italiana del Bed and breakfast, la rivoluzionaria formula ricettiva che da decenni ormai rappresenta il modo più intimo e confortevole di viaggiare...

Il 6 marzo soggiornare in un B&B costerà la metà. Si celebra, infatti, la quarta Giornata Italiana del Bed and breakfast, la rivoluzionaria formula ricettiva che da decenni ormai rappresenta il modo più intimo e confortevole di viaggiare. E spesso anche il più economico. A organizzarla, per il quarto anno consecutivo, è il maggiore portale italiano del settore, www.bed-and-breakfast.it, e a essere coinvolte saranno migliaia di strutture extra-alberghiere italiane.
Sono tantissimi i bed and breakfast italiani che aderiscono all'iniziativa divenuta un appuntamento fisso nel calendario delle vacanze in Italia. L'evento, che si tiene il primo sabato del mese di marzo di ogni anno, ha infatti permesso - e permette - a moltissimi viaggiatori di approfondire o sperimentare per la prima volta il soggiorno in B&B che, in pochi anni, ha conquistato il cuore e la mente dei turisti più consapevoli e informati.
In un momento di crisi e di contrazione dei consumi, il B&B fa gola a quanti, pur con un budget ridotto, vogliono garantirsi vacanze lunghe e piacevoli. Tanto più che, invece di costosi viaggi all'estero, gli italiani sembrano ormai sempre più orientati verso mete di viaggio nazionali. E verso modi di viaggiare "politically correct", che permettano, come appunto il B&B, di entrare nel tessuto sociale della meta turistica prescelta, conoscendone usi, tradizioni, culture.
A confermare il trend positivo non è solo il numero costantemente in crescita di B&B (in Italia sono ormai circa 20 mila) ma anche quello delle prenotazioni che, negli ultimi tre anni, è aumentato nonostante la crisi economica.

Le ragioni di questo successo sono contenute nella ricerca commissionata da www.bed-and-breakfast.it e condotta in occasione del primo B&B Day su un campione di circa 2500 B&B su tutto il territorio nazionale: standard qualitativi migliorati senza grosse ripercussioni sul prezzo (tanto che questa formula ricettiva occupa sempre più spesso la fascia medio-alta del mercato) e attento servizio al cliente, come dimostra il Decalogo dei B&B italiani, le dieci regole d'oro che i gestori aderenti alla manifestazione si sono impegnati a seguire per assicurare ai loro clienti un profilo qualitativo più alto e differenziato.
La differenziazione, infatti, è un altro pilastro della "filosofia B&B": sul portale www.bed-and-breakfast.it, per esempio, si può scegliere la propria struttura secondo diverse categorie: charme e design, dimore storiche, centri storici, giardini e paesaggi, aree metropolitane, per disabili, che accettano animali, in riva al mare, in montagna ... etc. A conferma che ogni B&B presente sul sito ha una specifica peculiarità e vocazione. L'evento del B&B Day sarà un'occasione straordinaria per conoscere più da vicino il mondo dei B&b e, magari, per scegliere di aprirne uno. Come hanno fatto le migliaia di famiglie che hanno attrezzato e aperto la propria casa ai viaggiatori, investendo sul decoro delle proprie abitazioni e sulla loro funzionalità. Una carta vincente che produce ricchezza, che aiuta a mantenere i centri storici e che dà lavoro a migliaia di persone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Scooter contro auto, muore ragazzo di 17 anni

  • Cronaca

    Arrestato il consigliere comunale Danilo D'Angelo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento