menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ufficializzato l'Osservatorio permanente sul Turismo

Pompei - È stato ufficializzato con una delibera di giunta comunale l'Osservatorio Permanente sul Turismo. Raccogliendo gli indirizzi del primo cittadino e dell'assessore al ramo, Pasquale Avino, la squadra di governo del sindaco Claudio D'Alessio...

È stato ufficializzato con una delibera di giunta comunale l'Osservatorio Permanente sul Turismo. Raccogliendo gli indirizzi del primo cittadino e dell'assessore al ramo, Pasquale Avino, la squadra di governo del sindaco Claudio D'Alessio ha ufficialmente dato vita all'Osservatorio Permanente sul Turismo.
Uno strumento di concertazione tra i vari attori del turismo, compreso Ept, Soprintendenza Archeologica e Santuario, finalizzato alla creazione di una serie di strategie comuni tese allo sviluppo del settore turistico e alberghiero, nonché al rilancio della città di Pompei: città di pace universale e patrimonio mondiale dell'umanità.
L'Osservatorio avrà, tra l'altro, la finalità di salvaguardare, valorizzare e promuovere l'identità locale, le peculiarità e le eccellenze del territorio secondo un approccio ispirato ai principi dello sviluppo turistico sostenibile; valorizzare le tipicità locali, intese come fattori caratterizzanti l'identità locale, anche attraverso progetti di co-marketing tra attori e produttori locali;
Generare i rapporti con il mercato turistico organizzato ( tour operators, rete agenzie di viaggio) attraverso la creazione di pacchetti integrati di offerta, articolati per segmenti di mercato ed itinerari tematici. Partecipare in modo coordinato ed unitario alle fiere di settore, workshop ed altre iniziative a livello nazionale ed internazionale nelle quali sia possibile promuovere le risorse locali e stimolare la commercializzazione di prodotti turistici.
Potenziare la cultura dell'accoglienza turistica a livello locale, anche attraverso corsi di formazione per operatori turistici, finalizzati a stimolare e facilitare la crescita professionale degli stessi. Sostenere la nascita ed il consolidamento di nuove imprese turistiche anche in forma consorziata e la qualificazione di quelle esistenti, con una particolare attenzione alle piccole e medie imprese. Contribuire a potenziare i livelli occupazionali, con una particolare attenzione ai giovani ed alle donne anche attraverso programmi formativi e di tutoraggio mirati.
Ma non solo. Le possibilità che si aprono davanti all'Osservatorio sono davvero infinite. Esso dovrà anche favorire la capacità di analisi e di autoapprendimento del sistema, anche attraverso un monitoraggio delle funzioni ospitali del territorio e la costruzione di una rete di relazioni con centri universitari, società di ricerca ed esperti del settore. Dovrà avere la capacità di coinvolgere gli attori locali del turismo, stimolando l'interazione, il coordinamento degli interessi ed elaborare il Progetto di sviluppo turistico locale, impostato su documenti di programmazione poliennale e programmi operativi annuali verificando sistematicamente i risultati raggiunti.
Infine, per essere sempre più vicini e attenti alle esigenze dei visitatori, lo strumento di partecipazione dovrà anche programmare e gestire il marketing ed il management della destinazione turistica a Pompei, anche attraverso strumenti di Information Communication Technology. Prendersi cura dei cittadini temporanei, cioè i turisti, elaborando programmi operativi, anche attraverso progetti speciali in grado di monitorare il livello di soddisfazione e di stimolare la fidelizzazione con una particolare attenzione alle persone portatrici di bisogni speciali.

A breve, infine, un protocollo d'intesa tra le parti, suggellerà la creazione dell'Osservatorio Permanente che sarà sottoposto alle competenze specifiche del Consiglio Comunale.
Ad oggi, fanno parte dell'Osservatorio: il sindaco del Comune di Pompei, l'assessore al Turismo del Comune di Pompei, il Soprintendente agli Scavi Archeologici di Pompei, il commissario Straordinario degli Scavi Archeologici di Pompei, il Rettore del Santuario della Beata Vergine del Rosario di Pompei, l'amministratore EPT di Napoli, il presidente della Ascom-Confcommercio Campania, il presidente della Ascom-Confcommercio Pompei, il presidente della Confesercenti Campania, il presidente della Confesercenti Pompei, il presidente della Federalberghi Campania e il presidente della Federalberghi ADAP Pompei.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento