menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Protesta del 'Comitato Idonei ai concorsi della Regione Campania'

Napoli - "Noi idonei ai concorsi pubblici della Regione Campania delle categorie C e D non abbiamo intenzione di desistere dalla battaglia che portiamo avanti da ormai 3 anni e mezzo. Aspettiamo ancora di essere assunti dopo che la Giunta...

"Noi idonei ai concorsi pubblici della Regione Campania delle categorie C e D non abbiamo intenzione di desistere dalla battaglia che portiamo avanti da ormai 3 anni e mezzo.
Aspettiamo ancora di essere assunti dopo che la Giunta Regionale ha emanato, negli ultimi mesi, 3 atti che avrebbero dovuto portare alla positiva conclusione della nostra vicenda. La Regione Campania, infatti, ha dapprima varato la delibera di Giunta n. 657 dello scorso 3 aprile nella quale si stabiliva una riserva del 20% delle vacanze in organico proprio per noi idonei delle Categorie C e D; poi la delibera di Giunta n. 1146 del 19 giugno con la quale approvava il piano attuativo del personale nel 2009 prevedendo la mobilità (realizzata), la stabilizzazione di tecnici agricoli (realizzata) e la nostra assunzione; infine, la delibera più importante la n. 1397 del 18 agosto con la quale si sarebbero dovute avviare le procedure propedeutiche alla nostra assunzione. Risultato di tanto lavoro? Nulla, assolutamente nulla!
Sono trascorsi quasi 50 giorni dall'approvazione della delibera finale e non c'è alcune segnale di operatività da parte degli uffici regionali. Inquietante è il silenzio della politica che, forse, vale più di cento atti e mille parole. Dopo che è, infatti, esistito un dialogo costante soprattutto con il Presidente Antonio Bassolino ed il Vice-Presidente ed Assessore alle Risorse Umane, Antonio Valiante, oggi le nostre sollecitazioni e le nostre richieste d'incontro non trovano alcuna risposta. Tutto ciò è inaccettabile a fronte non solo degli atti suddetti, ma anche in considerazione degli impegni pubblici presi sia dal Pres. Bassolino che dall'Ass. Valiante. Basti ricordare come lo scorso agosto la politica diede per conclusa la nostra vicenda, infatti il 18 agosto il Pres. Bassolino sul sito ufficiale della Regione Campania e sul suo blog personale (https://www.antoniobassolino.it/index.php/2009/08/18/per-gli-idonei-2/) scriveva testualmente: "Con questa delibera manteniamo gli impegni assunti nelle scorse settimane verso tanti giovani professionisti, preparati e motivati, che sono risultati idonei nei concorsi. Procediamo nel pieno rispetto della legalità e nell'interesse della Regione". Del resto anche l'Ass. Valiante nell'ultimo incontro avuto con noi a giugno scorso affermò, senza alcun dubbio, che noi idonei delle categorie C e D saremmo stati assunti in breve tempo. A questo punto non sappiamo più cosa pensare, pretendiamo dal Governatore Bassolino e dall'Ass. Valiante una risposta definitiva che sia anche un'assunzione di responsabilità.
La nostra assunzione non è un fatto privato, abbiamo guadagnato sul campo il diritto a lavorare in Regione Campania superando un concorso difficile e selettivo con oltre 230.000 domande di partecipazione. È nell'interesse della collettività che 150 giovani preparati e motivati, dopo aver dimostrato di possedere competenze e professionalità grazie al superamento di un concorso pubblico (unico titolo di accesso agli impieghi pubblici sancito dall'art. 97 della Costituzione!) costato svariati milioni di euro, possano accedere a quegli incarichi per cui sono risultati idonei. Basti ricordare che nel triennio 2007-2009 oltre 1500 persone hanno cessato il servizio in Regione Campania (tra pensionamenti naturali ed esodi incentivati), liberando posti e determinando enormi economie di spesa, di cui, ad oggi, si sono perse le tracce. La "vicenda idonei" fa riferimento, pertanto, ad una gestione della "cosa pubblica" corretta, trasparente, efficiente e uniformata ai principi costituzionali che ne dovrebbero regolare l'azione.

I nostri timori sono acuiti dalle insistenti voci di stabilizzazione ed assunzione in Regione Campania di categorie che un concorso pubblico non l'hanno mai vinto. Tra queste i comandati dalle società miste del Consiglio Regionale e gli oltre 300 LSU per i quali, recentemente, l'Ass. al Lavoro Corrado Gabriele si è inequivocabilmente speso. In una risposta ad un'interrogazione consiliare del 29 settembre, infatti, egli ha affermato che gli LSU saranno stabilizzati nei ruoli della Giunta al più presto, dimenticando, forse, che non solo queste persone non hanno mai superato alcun concorso, ma soprattutto che la loro stabilizzazione non è minimamente pianificata nella vigente programmazione triennale del personale, la quale prevede ancora un solo ulteriore punto da attuare: l'assunzione di 150 idonei delle Categorie C e D!!!
Per questo abbiamo fissato per Venerdì 9 Ottobre alle ore 11.00 un presidio di protesta sotto gli uffici della Giunta Regionale della Campania a Via Santa Lucia, nella speranza che il Presidente Bassolino e l'Assessore Valiante si decidano, finalmente, ad incontrarci, ponendo fine a questo inspiegabile ed assordante silenzio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Scooter contro auto, muore ragazzo di 17 anni

  • Cronaca

    Arrestato il consigliere comunale Danilo D'Angelo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento