Economia

Investire sui giovani favorisce le imprese, al via Confindustria per i giovani

Caserta - Cinquanta giovani laureati. che saranno selezionati a livello nazionale, avranno l'opportunità di svolgere uno stage retribuito di sei mesi. Ma anche di formarsi attraverso lezioni d'aula e in modalità e-learning e la possibilità...

Cinquanta giovani laureati. che saranno selezionati a livello nazionale, avranno l'opportunità di svolgere uno stage retribuito di sei mesi. Ma anche di formarsi attraverso lezioni d'aula e in modalità e-learning e la possibilità, inoltre, di frequentare un master in Gestione e strategia d'impresa.Il bando della terza edizione del progetto "Confindustria per i giovani", che ha l'obiettivo "di accompagnare in un percorso di crescita" è stato pubblicato sul sito (www.confindustria.it) in questi giorni.Spiega Antonella Mansi, vice presidente per l'Organizzazione di Confindustria: "La crisi ha colpito duramente i ragazzi. Ma investire su di loro e sulle persone di talento, oggi può rappresentare più che mai la chiave del vantaggio competitivo delle imprese nel medio-lungo periodo".Il progetto è una prosecuzione dell'iniziativa "100 giovani per 100 anni" lanciato da Confindustria in occasione delle celebrazioni per il centenario. Sono stati investiti, complessivamente, 3 milioni di euro provenienti dall'avanzo digestione del bilancio 2009. Un segno concreto dell'attenzione del mondo delle imprese a facilitare il passaggio dei giovani dall'università al mondo del lavoro e accrescere così il capitale umano. Tutti temi su cui è impegnato il Governo e su cui insiste il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano.Il progetto parte da un'accurata analisi dei fabbisogni a livello nazionale sui profili da inserire nelle Associazioni territoriali e aziende associate. Oltre allo stage, i giovani che passeranno la selezione riceveranno anche 9 giornate di formazione d'aula e la possibilità di frequentare un master.Assieme a Unimpiego, Luiss, Liuc e Sistemi formativi Confindustria, il progetto punta molto sull'azione formativa "on the job" a favore dell'innovazione e della cultura di impresa tra i giovani come un utile strumento per la selezione di risorse da formare ed eventualmente inserire.Alla prima edizione "100 giovani per 100 anni", inaugurata nel 2010 alla presenza di Giorgio Napolitano, Confindustria ha ricevuto 6.800 candidature a fronte di 100 stage offerti e con il coinvolgimento di 78 Associazioni e numerose imprese; 84 di questi giovani lavorano ancora con noi. Nel 2011, invece, per il progetto "Confindustria per i giovani" sono stati selezionati 50 giovani su oltre 4.400 candidature pervenute (sono state coinvolte 68 Associazioni).E' stato confermato oltre il 50% di stagisti, ma qui il tirocinio è durato sei mesi (al posto dei 12 mesi originariamente previsti) per ragioni normative introdotte nel corso del 2011.Il concorso è aperto a tutti i laureati e gli stage partiranno a febbraio 2013. Si guarderà anche all'età (l'età media nelle passate edizioni oscilla tra i 22 e i 26 anni) e al curriculum scolastico. Ma anche alla motivazione e alle esperienze di vita fatte dai candidati. Confindustria crede molto nei giovani, e li invita a mettersi in gioco e a mantenere sempre viva la voglia di fare. Perché è dai giovani che deve partire la sfida per il cambiamento.Il bando scade il 10 dicembre prossimo. Quindi, entro il prossimo gennaio avverrà la selezione dei giovani ed il messe successivo sarà avviato il percorso formativo. Per i giovani selezionati è previsto un rimborso spese mensile di mille euro.Ulteriori informazioni potranno essere richiesti scrivendo a confindustriaperigiovani@confindustria.it .

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investire sui giovani favorisce le imprese, al via Confindustria per i giovani

CasertaNews è in caricamento