Economia

L'informazione a 360 gradi promossa a Milano con il Social Media Weed 2013

(Milano) Gran successo per la terza edizione del Social Media Weed, la prima organizzata da Marco Massarotto che afferma che vuole essere "Un Faro di riferimento e di sviluppo degli intendimenti ed obiettivi" che la 4 giorni di kermesse milanese...

065851_Social

(Milano) Gran successo per la terza edizione del Social Media Weed, la prima organizzata da Marco Massarotto che afferma che vuole essere "Un Faro di riferimento e di sviluppo degli intendimenti ed obiettivi" che la 4 giorni di kermesse milanese vuole proporre ad ampio raggio in Italia e nel mondo per lo sviluppo dei sistemi di comunicazione. Dalla diretta voce di Massarotto abbiamo voluto cogliere le finalità della quattro giorni milanese richiamo di personaggi da tutto il mondo: "Abbiamo voluto con questo "digital inclusion" - afferma Massarotto - portare a bordo di Internet chi ancora non c'è per vari motivi: perchè distante, o non sa usarlo, o chi ancora non c'è per idee culturali e quindi vogliamo fare diffusione di come Internet possa aiutare le persone a vivere, a lavorare e a relazionarsi meglio. Milano è sicuramente una città importante per questo, è la città del commercio, da dove sono partite molte cose ma la combinazione di social media, Milano, rete, tecnologia, streening e quant'altro fa si che questo messaggio non si consumi qui ma come in queste giornate è arrivato da tutta Italia e dall'estero facendo divenire questo evento che supera le barriere fisiche e che porta il messaggio dell'inclusione, della partecipazione e della possibilità di accedere a Internet e migliorare la propria vita non solo a Milano ma ovunque".
La manifestazione ha avuto gran successo, sin dall'inaugurazione, con gli interessantissimi interventi di Davide Corritore Direttore Generale del Comune di Milano, Paola Cavallero Amministratore delegato di Nokia Italia, Marcella Logli responsabile Corporate identity & Public Relations Telecom Italia, Maurizio Spagnuolo Media & Digital Marketing Director Fiat Group Automobiles, Gianfranco Chicco Direttore Social Media Milano Week 2013 e Marco Massarotto Fondatore e CEO Hagakure. Si è poi sviluppata con 40 eventi tra tavole rotonde, conferenze ed incontri e con la presenza di illustri personaggi venuti anche dall'estero per offrire il loro apporto alla geniale ripresa ed impulso che è stato dato con l'evento 2013 alla più ampia conoscenza di Internet e tutto quello che di collaterale questo grande faro della tecnologia avanzata sempre più offre per una vita più spinta ma senza dubbio facilitata in tutti i campi.
Tra i tanti momenti che hanno attratto giovani e anziani, un parterre di persone che hanno letteralmente invaso i pur grandi ambienti scelti per i vari momenti in scaletta del nutrito programma che con tutti i campi toccati e che hanno colpito anche le passioni più svariate ed i momenti di vita che cambiano, hanno portato ad affollare la sala Alessi di Palazzo Marino per la cerimonia d'apertura. A fatto seguito all'Urban Center la conferenza "Social Media & Food: come cambia il nostro rapporto con il cibo, gli chef e la cucina" dove è intervenuto il gotha del settore che presentati da Massarotto e coordinati da Paola Sucato di RaiUno e Blogger ha affrontato le problematiche con Sara Porro giornalista di Sapore, che dal Web ha affrontato con successo la televisione con il programma in diretta Masterchef. Continuando poi ancora con gli interventi di Lisa Casali di Ecocucina org. che conduce il sabato mattina su RaiUno x Uno mattina il progr. dove convince, attraverso ricette, le persone a risparmiare ecologicamente ed è autrice di Cucina Impatto. Poi ancora Davide Ottolini critico enogastronomico del sabato RaiDue mattina, che ha parlato di Twitter e Sonia Peronaci di Giallo Zafferano.it. Da Identità Golose presenza di oltre 60 grandi Chef è intervenuta Elisa Pella alla quale Gabriele Zanatta caporedattore del sito Identità Golose ha contrapposto le sue approfondite convinzioni che con le testimonianze di Claudio Sacco Blogger fotografo di piatti, organizzatore di cene pazzesche, viaggiatore incredibile e la comunity manager di Yelp Claudia Resta hanno dato la svolta finale al convegno chiuso dalle testimonianze di Cristina Scateni di Eidos col suo compito di raccontare i social Netwoork alle aziende.Altro momento di grande interesse è stato quello tenuto al Palazzo Reale da Nokia che ha presentato "Fotografia e mobile, oggi tutti possono essere fotografi" con gli interventi di Francesco Falco, Ruben Salvadori, Giulia Tornari e Edoardo Cassina moderati dal giornalista Alessio Jacona. Superando ancora tante conferenze si è passati in Piazza degli Affari, dove nella sala stampa di Telecom Italia, all'insegna di "Aiuto, mia mamma è connessa" si è vissuta attraverso il racconto dei protagonisti la realtà vissuta dal prof. Marco Zamperini e sua mamma Annamaria Pratesi che, all'età di 75 anni, pur avendo il figlio docente proprio sulla divulgazione di Internet, ha voluto divenirne una grande utente e promulgatrice delle potenzialità di questo grande mezzo di comunicazione chiedendo insegnamenti dapprima al suo impegno alla conoscenza dello stesso ed in momenti di necessità rivolgendosi alla 11enne nipotina. Un momento seguitissimo presentato da Massimiliano Tarantino di Telecom Italia che ha suscitato grande interesse da parte degli uditori, come dimostrato anche dall'illuminante, intrigante, attento e coinvolgente intervento della giornalista e dipendente di Tim del Gruppo Telecom Italia Angela De Girolamo.

Da ricordare anche "Governi, piazze, mercati e palazzi. Come Twitter cambia il mondo" convegno tenuto a Palazzo Reale che ha richiamato tanti giovani principalmente ma anche adulti che hanno potuto seguire gli interventi di Matthias Lüfkens ex Head of Digital World Economic Forum, moderato dalla giornalista di La Stampa.it Anna Masera.Non sono mancati momenti di svago ed al contempo altri ulteriori collegamenti al mondo Internet come l'incontro a Terrazza Martini in piazza Diaz con il "Bacardi #OAKadventure: l'avventura e il travel blogging come stile di vita" dove Ignacio Izquierdo con le sue esperienze e Fabio Pane Bracardi Brandi Manager hanno offerto un momento che è culminato con il trattenersi e il gustare l'incantevole panorama che, il terrazzo della struttura ospitante l'evento offre, quasi a volere con la grande piazza del Duomo, le sue Guglie e la famosa Galleria di fronte, simboleggiare l'unione del mondo attraverso nuove tecnologie, luci e speranze di un mondo migliore e più unito.
La serata più sociale dell'anno, la "Social Media Party" organizzata in collaborazione con Elita Milano che ha portato tutti al Q21 club underground, con Hendrik Weber vera stella della musica elettronica europea, meglio conosciuto come Pantha Du Prince, a vivere un travolgente momento di questa edizione del Social Media Weed 2013, dalle ore 22,30 alle 03.00

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'informazione a 360 gradi promossa a Milano con il Social Media Weed 2013

CasertaNews è in caricamento