rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Cronaca

Costringe la moglie a fare sesso con lui dopo averla picchiata

L'uomo è stato condannato ad 8 anni e mezzo di carcere

E' stato condannato a 8 anni e mezzo di carcere per aver picchiato la moglie e averla anche costretta a un rapporto sessuale. L'imputato - come riporta LatinaToday - è un 42enne originario di Caserta ma residente ad Aprilia. L'uomo, P. I., è stato riconosciuto colpevole del reato di violenza sessuale nonché di maltrattamenti, lesioni e minacce.

Il 42enne era stato arrestato nell'aprile dello scorso anno per aver violato per due volte la misura restrittiva del divieto di avvicinamento nei confronti della moglie. A seguito delle violazioni, l'uomo era stato sottoposto agli arresti domiciliari. La vittima, secondo la ricostruzione dell'accusa, era stata picchiata e minacciata, anche in presenza del figlio minorenne.

In un'occasione il 42enne aveva costretto la donna ad avere un rapporto sessuale. Il pm aveva invocato una condanna a 8 anni in sede di requisitoria. Il giudice, però, ha inflitto all'uomo una pena ancora maggiore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costringe la moglie a fare sesso con lui dopo averla picchiata

CasertaNews è in caricamento