Cronaca

Violenza sessuale a scuola, bidello assolto dopo 14 anni

Ribaltato in Appello il verdetto pronunciato dai giudici di Santa Maria Capua Vetere

Un'accusa infamante con la quale ha dovuto fare i conti per quasi 14 anni. E' finito con l'assoluzione in Appello l'incubo giudiziario per un bidello 55enne di Aversa, dipendente presso una scuola di San Prisco, accusato di violenza sessuale nei confronti di una studentessa di meno di 14 anni.

La Corte d'Appello di Napoli ha ribaltato il verdetto di primo grado, quando era stato condannato alla pena di 1 anno e 4 mesi dai giudici del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, assolvendo il 55enne con formula piena. Accolte le istanze del difensore del collaboratore scolastico, l'avvocato Giovanni Cantelli. Cancellata anche l'interdizione perpetua dagli incarichi nelle scuole, comminata dai giudici di prime cure. 

Secondo l'accusa, nel dicembre 2007 l'uomo avrebbe stretto il braccio della ragazza e l'avrebbe costretta a toccarle i genitali. Questo quanto riferito dalla giovane agli inquirenti. L'avvocato cantelli è riuscito a scardinare l'impianto accusatorio dimostrando come quelle accuse fossero del tutto infondate. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale a scuola, bidello assolto dopo 14 anni

CasertaNews è in caricamento