rotate-mobile
Cronaca Francolise

Muli in tribunale per protesta, arriva la svolta

Il veterinario Ferrara fa marcia indietro dopo il pagamento delle prime spettanze

È arrivato un “happy ending” per Giovanni Ferrara, veterinario di Francolise che aveva annunciato nei giorni scorsi una clamorosa protesta fuori il tribunale di Santa Maria Capua Vetere: il dottore voleva infatti riconsegnare il prossimo 16 luglio gli 8 muli che da tre anni assiste, che gli sono stati affidati dal tribunale in quanto oggetto di sequestro giudiziario.

Per questo servizio, svolta con cura e attenzione, Ferrara ad oggi non aveva ricevuto un euro. La situazione, fortunatamente, si è sbloccata: oggi il gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha disposto il riconoscimento mediante decreto della liquidazione di un terzo delle somme spettanti al veterinario, sicuramente utili per continuare a sopperire al mantenimento degli animali.

E in una lettera Ferrara ringrazia “calorosamente la Procura di Santa Maria Capua Vetere ed il gip che ha provveduto a quanto detto, tutti gli organi di stampa che si sono interessati alla problematica e tutte le persone incluso esponenti delle forze di polizia che in questi giorni hanno fatto sentire la loro vicinanza. Ringrazio con affetto gli avvocati Fabio Procaccini, Nicola Manniello e Angelo Piraino per la preziosa assistenza professionale offerta. Auspico che quanto accaduto sia un esempio anche per le altre procure inadempienti relativamente al riconoscimento degli oneri alla suddetta società per altre specie animali in custodia da tempi biblici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muli in tribunale per protesta, arriva la svolta

CasertaNews è in caricamento