rotate-mobile
Cronaca Maddaloni

Cocaina nascosta nel muro: 35enne incassa 2 anni

Il verdetto confermato dalla corte di cassazione: partecipava all'attività di spaccio del complice

Spaccio di cocaina. Arriva la conferma della pena a due anni di reclusione inflitta dalla Corte d'Appello di Napoli nei confronti di Giuseppe D., 35enne di Maddaloni. 

La Corte di Cassazione ha dichiarato l'inammissibilità del ricorso presentato dal condannato nonostante le dichiarazioni del complice che lo avevano scagionato. Secondo l'impianto della sentenza d'appello, validata dalla Suprema Corte, il 35enne avrebbe partecipato all'attività di spaccio essendo stato notato dalla polizia in un servizio di osservazione mentre nascondeva qualcosa in una intercapedine di un muro, di fronte la sua abitazione. Nel buco l'altro indagato avrebbe prelevato la droga che poi veniva venduta in strada. 

Nel corso di una perquisizione venne rinvenuta cocaina. Di qui il ricorso è stato dichiarato inammissibile con il pusher che ha incassato 2 anni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina nascosta nel muro: 35enne incassa 2 anni

CasertaNews è in caricamento