rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Maddaloni

Tre piazze di spaccio nel casertano: per 18 scatta il processo d'appello

Gli imputati puntano a una riduzione della pena rimediata in primo grado

Fissato l'appello per 18 componenti di tre diverse piazze di spaccio, tra cui quella gestita da Salvatore D'Albenzio alias 'o Faraon ritenuto reggente del clan Belforte nel comprensorio di Maddaloni, ed attiva tra Maddaloni, Santa Maria a Vico, Cervino e Recale. Dovranno presentarsi nel mese di ottobre dinanzi alla Terza Sezione della Corte di Appello di Napoli Francesco Falco, Domenico Russo, Antonio Minutillo, Maria Minutillo, Veronica Bifone, Antonio Cocci, Gaetano Setola, Marianna Nuvoletta, Vincenzo Salvatore Giordano, Luigi Serra, Rosario Agostino Daino, Rosario Mandato, Donato Carnevale, Federica Monopoli, Pietro Di Bernardo, Paolo Iuliano, Antonio D'Agostino, Maria Carnevale.

Il giudice Giovanniello del tribunale di Napoli, all'esito del processo celebrato con rito abbreviato, lo scorso febbraio ha condannato Paolo Iuliano a 16 anni; Donato Carnevale a 9 anni e 4 mesi; Domenico Russo a 8 anni e 8 mesi; Luigi Serra a 7 anni;  Veronica Bifone a 5 anni e 8 mesi; Francesco Falco a 7 anni; Antonio Cocci (collaboratore di giustizia) a 4 anni e 4 mesi; Vincenzo Salvatore Giordano 14 anni e 8 mesi; Agostino Rosario Daino a 8 anni; Gaetano Setola a 8 anni e 4 mesi; Marianna Nuvoletta a 8 anni; Antonio D'Agostino a 5 anni; Antonio Minutillo a 5 anni;  Maria Minutillo a 1 anno 8 mesi; Pietro Di Bernardo a 6 anni; Federica Minopoli a 1 anno e 2 mesi; Rosario Mandato a 5 anni.

Per diversi imputati è caduta l'aggravante della finalità mafiosa. 

L’attività di indagine, svolta dal mese di aprile 2017 al mese di aprile 2018, ha consentito di far luce su un traffico di droga, prevalentemente cocaina, da destinare a piazze di spaccio nelle province di Caserta e di Napoli. In particolare, è stata delineata l’esistenza di tre diversi sodalizi criminali: uno operante nei comuni di Maddaloni, Santa Maria a Vico, Cervino e Recale; uno con base logistica nel “Parco Verde” di Caivano ed operante nei comuni di Caivano, Cardito e Crispano; uno operante nei territori dei comuni di Marcianise, Capodrise, Portico di Caserta e Macerata Campania. Nel collegio difensivo sono impegnati gli avvocati Michele Di Fraia, Giuseppe Scala, Angelo Raucci, Mirella Baldascino, Pasquale Daniele Delle Femmine, Maria Michela Fusco, Davide Orefice, Paolo Granato, Giovanna Romano, Annalisa Bove, Nicola Russo, Paolo Sperlongano, Antimo Iuliano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre piazze di spaccio nel casertano: per 18 scatta il processo d'appello

CasertaNews è in caricamento