Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Prestito da 1600 euro con i documenti falsi: nei guai commerciante

Vittima del raggiro un uomo di Avellino che si è rivolto alla polizia

Si è trovato con un contratto per un prestito, stipulato da un istituto di credito del napoletano, a sua insaputa. Per questo un uomo di Avellino si è rivolto agli agenti della Questura che dalle indagini sono riusciti a risalire al responsabile. Nei guai è finito un commerciante di 56 anni, residente a Santa Maria Capua Vetere, titolare di una rivendita di elettrodomestici. 

Le indagini degli agenti della Polizia di Stato, riferisce AvellinoToday, hanno permesso di accertare che il presunto autore della truffa sarebbe riuscito a ottenere un prestito da 1600 euro attraverso l'utilizzo di documenti falsi. La somma del prestito doveva essere restituita in diverse rate ed era a carico della persona ingannata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prestito da 1600 euro con i documenti falsi: nei guai commerciante
CasertaNews è in caricamento