rotate-mobile
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Svolta per il pasticcere dopo la condanna per violenza sessuale

Il 63enne sammaritano finirà di scontare la pena agli arresti domiciliari

Diciotto mesi di detenzione domiciliare. E' quanto disposto dal tribunale di sorveglianza di Napoli nei confronti di P.M., 63enne di Santa Maria Capua Vetere, pasticcere a Caserta, che ha accolto l'istanza avanzata dal legale del 63enne, l'avvocato Pierluigi Mercorio. 

P.M. stava scontando, presso il carcere di Carinola, una pena di 5 anni per maltrattamenti e violenza sessuale. Il legale ha evidenziato l'esito positivo del percorso rieducativo in carcere e i problemi di salute del 63enne. Il magistrato di sorveglianza partenopeo ha quindi disposto la detenzione domiciliare per i residui 18 mesi con fine pena prevista per luglio 2025.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svolta per il pasticcere dopo la condanna per violenza sessuale

CasertaNews è in caricamento