rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Lottizzazione area 'Ex Italtel', il Tar dà ragione al Comune e stoppa la società

Il giudice ha accolto la memoria difensiva presentata dall'avvocato dell'Ente

Con due Ordinanze dell’Ottava Sezione, il tribunale amministrativo regionale della Campania fa chiarezza sulla vicenda relativa all’area ex Italtel.

Alcune società, hanno acquistato tutti i terreni ed i fabbricati del complesso industriale “ex Italtel” ed hanno chiesto il frazionamento dell’intero complesso industriale in sei distinte sub-zone indipendenti, all’interno delle quali sono stati individuati otto edifici produttivi con l’insediamento di diciannove attività autonome.

Inoltre, con separate comunicazioni, le predette Società hanno presentato al Comune le SCA (Segnalazione certificata per l’agibilità) degli immobili a destinazione industriale. Il Comune ha dichiarato, l’inefficacia giuridica delle predette segnalazioni.

Le Società hanno, quindi, proposto ricorso. Il Comune, tramite il suo difensore, l’avvocato amministrativista Pasquale Marotta, esperto in materia urbanistica, ha sostenuto in giudizio che non risultava autorizzato alcun frazionamento dei manufatti dall’intero compendio immobiliare, nonché che i manufatti non sono funzionalmente autonomi.

Due ricorsi, tra quelli presentati, sono stati esaminati e decisi dal Tar Campania che con due ordinanze ha respinto la domanda cautelare proposta contestualmente ai ricorsi, facendo chiarezza sul punto, precisando, all’uopo, che “il provvedimento impugnato, ad un primo sommario esame, sembra immune dalle censure dedotte nel ricorso attesa l’insussistenza delle condizioni per considerare il manufatto funzionalmente autonomo rispetto al resto del complesso industriale”.

In pratica il Tar ha condiviso l’impostazione difensiva, portata avanti dal difensore del Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lottizzazione area 'Ex Italtel', il Tar dà ragione al Comune e stoppa la società

CasertaNews è in caricamento