Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

I vigili urbani scoprono un'officina abusiva, 43enne nei guai

Il Comune ordina la chiusura immediata dell'attività di riparazioni auto, il titolare dovrà pagare anche una multa

(foto di repertorio)

Apre un'officina ma lo fa abusivamente. A finire nei guai è O.I.M., un 43enne nigeriano residente a Castel Volturno, che ha ben pensato di aprire un'attività di riparazioni auto in via Colonna Vittoria, in assenza della segnalazione certificata di inizio attività (Scia). E' quanto emerso dai controlli effettuati dagli agenti della polizia municipale, guidati dal comandante Domenico De Simone.

Il 43enne nigeriano, oltre a pagare la sanzione amministrativa, dovrà dunque chiudere immediatamente l'officina aperta ausivamente. A stabilirlo è stato il responsabile comunale del Suap (Sportello unico per le attività produttive), Luigi Cassandra, il quale, non appena si è visto trasmettere il verbale di accertamento dai vigili urbani, ha firmato un'ordinanza in tal senso.

Qualora l'ordinanza non venga osservata,il 43enne verrà denunciato all'Autorità Giudiziaria e si procederà alla chiusura coatta dell'attività abusiva, mediante l’apposizione di sigilli. Tuttavia al proprietario dell’officina è consentito, entro 60 giorni di tempo, il ricorso al Tar della Campania contro l’ordinanza di chiusura disposta dal Comune.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I vigili urbani scoprono un'officina abusiva, 43enne nei guai

CasertaNews è in caricamento