menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Simone, Franzese e Romanelli

Simone, Franzese e Romanelli

Strage sulla Casilina, restituite le salme alle famiglie. Il vescovo: "Tragedia enorme"

Vertice in Municipio per la celebrazione dei funerali con l'incognita delle norme anti-Covid

Sono state liberate dall'autorità giudiziaria le salme delle 4 vittime dell'incidente avvenuto nella sera prima di Pasqua. I corpi di Claudio Romanelli, Matteo Simone e Luigi Franzese (tutti tra i 19 ed i 20 anni) e di Claudio Amato, di 52 anni, tutti di Mignano Monte Lungo sono stati restituiti alle famiglie per i funerali che al momento non sono stati fissati. 

Il sindaco Antonio Verdone è alle prese con le pratiche per la celebrazione dell'ultimo addio che dovrà avvenire, comunque, nel rispetto delle norme anti-Covid. Prevista per il Lunedì in Albis una riunione in Municipio per le celebrazioni dei funerali. La comunità di Mignano è sconvolta dalla tragedia e si stringe, sia pure virtualmente, in un unico abbraccio intorno ai familiari delle vittime. Il sindaco ha già proclamato il lutto cittadino interpretando "i sentimenti dell'intera collettività". 

"E' una tragedia enorme - dice all'Adnkronos il vescovo di Teano Giacomo Cirulli -. Ora voglio chiamare e incontrare i genitori di questi giovani per un conforto spirituale. E' un lutto gravissimo che ha colpito la nostra comunità  - dice il vescovo - nel giorno in cui la morte è sconfitta e la vita trionfa. Oggi più che mai dobbiamo dare l'annuncio di risurrezione, pure nel dolore grandissimo. Sono in contatto con il parroco di Mignano Monte Lungo, desidero contattare le famiglie".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento