Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Casagiove

Ruba nella casa dell'avvocato dopo la delusione d'amore, 'cancelliera' condannata

Avrebbe preso 5mila euro, suppellettili e farmaci: 'beccata' dalle telecamere di sicurezza

Non accetta la fine della loro relazione, si introduce a casa dell'ex e gli sottrae soldi, suppellettili e farmaci. Il giudice la condanna. È la vicenda che vede protagonista una dipendente della cancelleria del tribunale condannata dal giudice monocratico Eugenio Polcari del tribunale di Santa Maria Capua Vetere a 2 anni ed 8 mesi di reclusione per furto in abitazione. I fatti risalgono al mese di febbraio 2016 quando la 'cancelliera' dopo la fine della relazione durata due anni con il suo compagno, assistito dall'avvocato Mario Palmirani, si introduce nell'abitazione dell'ex.

Una volta dentro sottrae la somma di 5mila euro in contanti che il professionista aveva in casa, dei suppellettili 'a ricordo della loro relazione' e dei farmaci assunti dall'avvocato. Il professionista del Foro denuncia l'ammanco e partono le indagini ad opera dei carabinieri di Casagiove che individuano l'imputata come responsabile. L'appartamento dell'avvocato si trova infatti nello stesso stabile dove ha sede la stazione carabinieri e dalle telecamere installate dai militari la cancelliera è stata immortalata mentre si reca nello stabile. Acquisite le immagini del circuito di videosorveglianza della caserma il giudice ha propeso per la condanna a 2 anni ed 8 mesi di reclusione per la cancelliera assistita dall'avvocato Carmine D'Onofrio oltre al risarcimento del danno pari a 5000 euro in favore dell'ex.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba nella casa dell'avvocato dopo la delusione d'amore, 'cancelliera' condannata
CasertaNews è in caricamento