Estorsioni del clan, torna libero Spaziante

Il giudice di sorveglianza di Napoli ribalta tutto e dispone la scarcerazione

La decisione del giudice

Esce dal carcere Alberto Spaziante, già condannato per associazione a delinquere e varie estorsioni per conto del referente dei Belforte sul Capoluogo Giovanni Capone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il giudice di sorveglianza di Napoli Castellucci, in accoglimento delle tesi del difensore di Spaziante, l'avvocato Nello Sgambato, ha ribaltato la decisione del giudice di sorveglianza Capasso, del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, che aveva negato la liberazione anticipata. Alla base del primo rigetto proprio il fatto che Spaziante è ritenuto parte del clan Belforte. Adesso è tornato in libertà. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

  • Maresciallo dei carabinieri investito e ucciso mentre fa jogging: arrestato 21enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento