rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca

Va ai domiciliari dopo la condanna a 12 anni per droga

Ha già scontato una buona parte della pena e ora può tornare a casa per il residuo

Domiciliari per Fabio Rivetti, 41enne casertano affiliato al clan Belforte condannato a 12 anni e 3 mesi per associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di stupefacenti aggravato dal metodo mafioso. Il tribunale di sorveglianza di Torino accogliendo l'istanza dei difensori di Rivetti gli avvocati Michele Di Fraia e Giuseppe Scala ha concesso gli arresti domiciliari a Caserta per il 41enne.

La condanna nell'aprile 2015

Nell'aprile 2015 era stato destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la Corte di Appello di Napoli dovendo espiare una pena complessiva di 12 anni e 3 mesi di reclusione per il reato di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di stupefacenti al fine di agevolare il clan Belforte. Fabio Rivetti fratello del più noto Clemente Daniele figura apicale nel Clan era stato già tratto in arresto dalla squadra mobile di Caserta nel 2006 in esecuzione di un decreto di fermo emesso dalla Dda di Napoli nei confronti di 15 soggetti che nel 2005/2006 avevano allestito una fiorente attività di spaccio tra Caserta e San Nicola con 'punti vendita' anche in Spagna. A capo dell'associazione una donna Concetta Buonocore moglie di Antonio Della Ventura capozona del clan dei Belforte per Caserta. Braccio destro della donna nella vendita e nell'organizzazione era proprio Rivetti. Gli associati utilizzavano linguaggi criptici tipici degli innamorati per darsi gli appuntamenti nella vendita al dettaglio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Va ai domiciliari dopo la condanna a 12 anni per droga

CasertaNews è in caricamento