rotate-mobile
Cronaca Villa Literno

Liquami dalle stalle a un terreno coltivato, denunciato il titolare di un'azienda bufalina

Dovrà rispondere di gestione illecita di rifiuti speciali, aree sotto sequestro

Blitz dei carabinieri della Forestale in un’azienda bufalina di Villa Literno per uno spargimento anomalo di liquami zootecnici in località “Chiusa Grande”.

 Sul posto presenti, oltre il titolare dell’allevamento, anche personale medico veterinario dell'Asl di Caserta e tecnici dell’Arpac. All’esito del sopralluogo si è riscontrata una non corretta gestione dei reflui zootecnici in quanto vi era strato continuo di liquame, a partire dalle stalle fino al limitrofo terreno coltivato, per una superfice interessata di oltre 1000 metri quadri. Anche la documentazione amministrativa relativa alla gestione dei reflui prodotti in azienda è risultata scaduta da diversi anni.

Gli accertamenti svolti hanno fatto quindi riscontrare un’attività di gestione non autorizzata di rifiuti speciali non pericolosi costituiti da effluenti zootecnici. Per cui i militari hanno proceduto al sequestro giudiziario delle aree interessate dall’illecito smaltimento dei liquami zootecnici e di una Fiat punto rinvenuta in evidente stato di abbandono sul suolo nudo, deferendo all’autorità giudiziaria, in stato di libertà, il titolare dell’azienda zootecnica, per il reato di gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi costituti da effluenti zootecnici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liquami dalle stalle a un terreno coltivato, denunciato il titolare di un'azienda bufalina

CasertaNews è in caricamento