rotate-mobile
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Terzo contagio ad Aversa. A Santa Maria Capua Vetere 9 positivi in una famiglia, 2 vittime

Si allunga la striscia di tamponi positivi in provincia di Caserta: si arriva a 65 contagi. A Santa Maria a Vico denunciato un commerciante. Si attendono esiti di altri test

E' una donna 91enne di Santa Maria Capua Vetere la persona deceduta e risultata positiva al Coronavirus. Lo ha rivelato il sindaco Antonio Mirra che ha riferito anche di un altro tampone positivo (l'ottavo della giornata) su un uomo, anche lui deceduto e sul quale è stato effettuato il tampone post-mortem. In serata è arrivata la conferma di un terzo caso ad Aversa. 

Terzo caso ad Aversa

"Abbiamo un terzo caso - ha esordito il sindaco Alfonso Golia - Ho sentito il cittadino contagiato telefonicamente. Abbiamo altri 14 tamponi in attesa di responso". Golia nel suo videomessaggio ha parlato anche dei controlli "sono state effettuate 12 denunce da parte della polizia municipale nella giornata di oggi. Non si può scherzare, dobbiamo rispettare le regole", ha detto riferendo anche di "furbate" come il girare con pacchetti di sigarette nuovi in tasca.

A Santa Maria Capua Vetere 19 casi: 11 nella stessa famiglia

"Gli altri contagi di giornata (altri 6) sono tutti legati al paziente deceduto. Sono positivi le due figlie del paziente deceduto, i mariti, ed i 3 figli di una ed i 2 figli dell'altra. Sono in buone condizioni, qualcuno ha sintomi influenzali ma nulla di allarmante", ha detto il sindaco. Mirra ha poi fornito notizie anche sugli altri casi: "il primo paziente contagiato in città mi ha dato una bella notizia. Al Cotugno hanno deciso di interrompere la terapia e potrà tornate a casa". Infine sono stati fatti e saranno fatti anche altri tamponi. Il sindaco ha anche fatto delle precisazioni sulla questione Garibaldi: "L'attrice appena ha saputo di essere contagiata doveva dirlo subito". In tarda serata si è aggravato il bollettino cittadino: c'è un altro tampone positivo. Si tratta di un uomo deceduto nella giornata del 15 marzo e risultato positivo al test del Cotugno.

I casi in provincia di Caserta

Il conteggio totale in provincia di Caserta arriva a quota 65: 19 a Santa Maria Capua Vetere (tra cui 3 deceduti), 5 a Bellona (una poi risultata negativa alle controanalisi); 5 a Mondragone (tra cui un deceduto ed uno risultato negativo alle controanalisi); 3 a Villa Literno; 3 a Santa Maria a Vico; 3 ad Aversa; 2 a Sant’Arpino; 2 a Castel Volturno; 2 a San Prisco (tra cui un deceduto); 2 a Falciano del Massico; 2 a Casagiove; 2 a Caserta; 2 a Francolise; 2 a Cesa; 1 a Marcianise; 1 a Capua; 1 a Casal di Principe; 1 a Orta di Atella; 1 a Parete; 1 a Lusciano; 1 a Vitulazio; 1 a Portico di Caserta; 1 a Capodrise; 1 a Curti; 1 a San Tammaro. A questi vanno aggiunti un anziano napoletano che era ricoverato all’ospedale di Marcianise ed una donna che lavorava in un’azienda nella zona industriale di Carinaro.

Tampone su una donna morta di Mondragone

Sono ore di tensione e di speranza a Mondragone. Una donna di 84 anni, ricoverata da domenica al San Rocco per problemi respiratori, è deceduta in serata. Si sospetta un altro contagio al Coronavirus. La donna giunta in condizioni già critiche con una forte insufficienza respiratoria e con febbre alta non ha superato un'ulteriore crisi respiratoria anche a causa delle pregresse patologie cardiache di cui era affetta. Intubata e posta in isolamento presso una sala del pronto soccorso é stata poi sottoposta al tampone orofaringeo di cui si attende ancora l'esito dal Cotugno di Napoli. Il punto di Primo Soccorso sarà riaperto a seguito dell'esito del tampone orofaringeo.

Altri tamponi in attesa a Santa Maria a Vico

"Abbiamo in corso altri due tamponi. Un'83enne trovato senza vita nella sua abitazione ed è stato fatto un tampone precauzionale, anche se i medici hanno riferito che soffriva già di patologie pregresse. L'altro tampone è stato fatto su un insegnante che è venuto qui dal Nord". Lo ha detto il sindaco di Santa Maria a Vico in un videomessaggio alla cittadinanza dopo i due casi di Coronavirus accertati in mattinata. "E' una giornata difficile per la nostra comunità - ha proseguito -Abbiamo altri due casi. Non c'è nessun contatto con il primo caso. C'è una persona che si è già messa in quarantena a casa della suocera a Napoli. Nel secondo caso è un 51enne che già da 10 giorni è con la febbre ed anche lui si è messo autonomamente in quarantena. Stiamo verificando i contatti che hanno avuto. Dalle prime indagini pare che non siano stati molti con la nostra comunità", ha detto il sindaco Andrea Pirozzi. Anche a Santa Maria a Vico proseguono i controlli per il rispetto delle ordinanze. "Diversi cittadini (almeno 3 nda) sono stati denunciati così come un'attività commerciale che era aperta senza motivo - ha detto Pirozzi - Andremo a rafforzare i controlli sul territorio e chi verrà sorpreso a violare le regole verrà sanzionato. Non faremo sconti a nessuno". 

(Ha collaborato Anna Grippo)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzo contagio ad Aversa. A Santa Maria Capua Vetere 9 positivi in una famiglia, 2 vittime

CasertaNews è in caricamento