Coronavirus, dopo oltre due mesi si torna a morire nel casertano

Il bollettino Asl registra una vittima a Conca della Campania. Sei i nuovi casi e 11 i guariti

Sei nuovi casi rispetto all'ultimo bollettino (quello di sabato 1 agosto) ed anche una vittima a Conca della Campania. E' drammatico il bilancio sulla situazione Coronavirus in provincia di Caserta secondo l'ultimo report dell'Asl di Caserta. 

Oltre ai casi di San Felice a Cancello e Raviscanina confermati dai sindaci nella giornata di domenica si sono registrati altri 3 contagi a Villa Literno (attualmente sono 10 i positivi) ed uno a Teverola. Nelle ultime 24 ore si registra anche una vittima nel mini-focolaio di Conca della Campania. 

Secondo l'Asl si sono registrati anche 11 guariti nelle ultime 48 ore. Al momento gli attuali positivi sono dunque 53 e sono residenti 14 a Mondragone, 10 a Villa Literno, 6 a Castel Volturno, 4 a Conca della Campania, 3 a San Felice a Cancello, 2 a Carinola, Falciano del Massico e San Nicola la Strada, 1 a Capua, Lusciano, Piedimonte Matese, Raviscanina, Recale, Presenzano, Sessa Aurunca, Teano, Teverola, Trentola Ducenta e Villa di Briano. 

Infine aumentano di una sola unità le persone in quarantena (129 in totale). Nel corso delle ultime 24 ore sono stati processati 371 tamponi. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Pasticcio zona rossa in Campania, oggi arriva la nuova classificazione

  • La Campania 'promossa' in zona arancione: riaprono i negozi per lo shopping di Natale

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il sindaco non ha più la maggioranza: bilancio bocciato. Dopo 18 mesi finisce l'era Golia

Torna su
CasertaNews è in caricamento