rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca San Cipriano d'Aversa

Condannati in 7, ma viene annullata la confisca

La Cassazione respingi i ricorsi, ma rimanda in Appello per il ‘tesoro’

La Corte di Cassazione ha confermato le condanne penali a carico di sette persone accusate, a vario titolo, di intestazione fittizia di imprese, reimpiego dei proventi di reato e riciclaggio di denaro, tutti aggravati perché commessi al fine di agevolare l'organizzazione camorristica denominata clan dei Casalesi, ma al tempo stesso ha annullato la confisca di un tesoro milionario di diverse decine di milioni di euro con rinvio alla Corte d’Appello per un nuovo giudizio sul punto.

Le motivazioni sono state rese note proprio negli ultimi giorni e fa riferimento tutte persone legate a Salvatore Di Puorto, considerato dalla Dda vicino al gruppo di Francesco Schiavone Sandokan. Le pene sono state confermate a carico di Raffaele Alfiero, 28 anni; Antonio Di Puorto, 49 anni di San Cipriano; Salvatore Di Puorto, 45 anni di San Cipriano; Ugo Di Puorto, 73 anni di San Cipriano; Luigi Di Sarno, 49 anni di San Cipriano; Nicola Elmo, 26 anni; Benedetto Ricciardi, 28 anni.

Dagli atti giudiziari emergeva che gli attuali imputati avevano riciclato e reinvestito ingenti capitali provenienti da attività criminale riconducibile al clan dei Casalesi. “In particolare - scrivono i giudici - si accertava che il motore del riciclaggio era costituito da Salvatore Di Puorto, il quale aveva investito denaro illecito sia in diverse imprese edili, sia in aziende attive nel commercio di caffè sul territorio nazionale. L'attivo collegamento tra i partecipi del riciclaggio o del reimpiego con i Di Puorto, nonché lo stretto legame di Salvatore Di Puorto con il clan dei Casalesi, venivano affermati essenzialmente sulla base delle dichiarazioni rese da più collaboratori di giustizia (Salvatore Venosa, Roberto Vargas, Raffaele Piccolo, Salvatore Laiso), riscontrate sia reciprocamente che, esternamente, con elementi tratti da risultanze di intercettazioni telefoniche”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannati in 7, ma viene annullata la confisca

CasertaNews è in caricamento