rotate-mobile
Cronaca Casapesenna

Si barrica in casa dopo un litigio armato di 2 coltelli

Avviate lunghe trattative per far desistere l'uomo dai suoi propositi violenti: dopo 7 ore il blitz dei carabinieri ha permesso di immobilizzare il 39enne e consentito ai sanitari di sottoporlo a Tso

Ore di alta tensione ieri pomeriggio (30 settembre) a Casapesenna, dove un 39enne con disturbi comportamentali, a seguito di un litigio con i genitori, si è barricato in casa e all’arrivo del personale del 118, che avrebbe dovuto sottoporlo ad un Tso (Trattamento sanitario obbligatori), è andato in escandescenza armandosi con due coltelli.

E’ stato necessario l’intervento dei negoziatori dei carabinieri del Comando Provinciale di Caserta per evitare il peggio. Solo al termine di una lunga ed estenuante trattativa, durata 7 ore, l’uomo si è arreso.

Erano le ore 16.00 di ieri 30 settembre quando i carabinieri della Compagnia di Casal di Principe, su richiesta del personale medico del 118, sono intervenuti presso una villa a due piani con ingressi indipendenti poiché un uomo, con disturbi comportamentali, a seguito di un litigio con i genitori, si era barricato in casa e, all’arrivo dei sanitari, si era armato con due coltelli per impedirne l’accesso.

Sin dal primo approccio i militari dell’Arma territoriale hanno capito che il 39enne non si sarebbe facilmente arreso e dopo aver invano tentato, per circa due ore, di farlo desistere dai suoi propositi, hanno attivato i negoziatori. Questi, giunti sul luogo dell’intervento dal Reparto Operativo – Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caserta dove sono in forza, hanno immediatamente avviato una mediazione lunga ed estenuante, durante la quale non sono mancati momenti di tensione.

Alle ore 1.30 di questa notte i carabinieri, dopo 7 ore di mediazione da parte dei colleghi negoziatori, approfittando di un momento di distrazione dell’uomo e con l’ausilio dei vigili del fuoco di Aversa, attraverso una finestra sono riusciti ad entrare nell’abitazione immobilizzando l’uomo che è stato sottoposto a Tso da parte del personale sanitario che lo ha poi trasportato presso l’ospedale psichiatrico di Sessa Aurunca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si barrica in casa dopo un litigio armato di 2 coltelli

CasertaNews è in caricamento