menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
060117_biglietto_bus

060117_biglietto_bus

Controllore autobus chiede biglietto e lei lo aggredisce: arrestata 27enne nigeriana

Castel Volturno - In via San Rocco, i Carabinieri della locale stazione, unitamente quelli della Compagnia di Intervento Operativo del 6° Battaglione "Toscana", hanno arrestato la In via San Rocco, i Carabinieri della locale stazione, unitamente...

In via San Rocco, i Carabinieri della locale stazione, unitamente quelli della Compagnia di Intervento Operativo del 6° Battaglione "Toscana", hanno arrestato la In via San Rocco, i Carabinieri della locale stazione, unitamente quelli della Compagnia di Intervento Operativo del 6° Battaglione "Toscana", hanno arrestato la nigeriana Felix Tessy, cl. 86, irregolare sul territorio nazionale, resasi responsabile di violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Nella circostanza la donna, mentre viaggiava a bordo di un autobus adibito a trasporto pubblico, a seguito di richiesta del titolo di viaggio da parte di personale addetto al controllo della stessa società, lo aggrediva con pugni, procurandogli lievi escoriazioni al volto ed al collo. L'immediato intervento dei militari dell'Arma ha consentito, quindi, di bloccare la nigeriana che è stata arrestata durante le fasi dell'identificazione, avendo la stessa opposto resistenza attiva anche nei confronti dei medesimi, aggredendoli fisicamente con calci e pugni. Pertanto è stata ammessa al beneficio della detenzione domiciliare in attesa del rito direttissimo innanzi all'A.G.. Felix Tessy, cl. 86, irregolare sul territorio nazionale, resasi responsabile di violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Nella circostanza la donna, mentre viaggiava a bordo di un autobus adibito a trasporto pubblico, a seguito di richiesta del titolo di viaggio da parte di personale addetto al controllo della stessa società, lo aggrediva con pugni, procurandogli lievi escoriazioni al volto ed al collo. L'immediato intervento dei militari dell'Arma ha consentito, quindi, di bloccare la nigeriana che è stata arrestata durante le fasi dell'identificazione, avendo la stessa opposto resistenza attiva anche nei confronti dei medesimi, aggredendoli fisicamente con calci e pugni. Pertanto è stata ammessa al beneficio della detenzione domiciliare in attesa del rito direttissimo innanzi all'A.G..

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento