Analisi di un giornalista innamorato ma obiettivo, che basa le proprie idee partendo sempre da numeri, documenti, fatti. Esattamente ciò che verrà fatto in questo blog

Il bianconero nero su bianco

La Juvecaserta chiude il cerchio: Max Oldoini è il nuovo allenatore

E' il terzo ritorno nel Capoluogo: "Movitazioni fortissime"

Max Oldoini è il nuovo allenatore della Juvecaserta

Si arricchisce di un altro importante tassello lo staff della Juvecaserta, con l’ufficializzazione dell’ingaggio di Max Oldoini, alla sua terza esperienza in quel di Caserta. Dopo la sciagurata avventura di due anni fa, con i bianconeri eliminati al primo turno dei playoff di B da Nardò, il tecnico nativo di La Spezia torna così in una città che reputa come la sua seconda casa.?

Questo il comunicato ufficiale della società: "?Lo SC Juvecaserta comunica di aver affidato con incarico annuale il ruolo di Capo allenatore del club a Massimiliano Oldoini. Per il tecnico spezzino, classe 1969, si tratta di un ritorno a Caserta dopo gli anni trascorsi come vice di Pino Sacripanti (2009-2013) e quella del 2018 da Capo allenatore. Oltre che con squadre di club, Oldoini ha nel suo curriculum collaborazioni con le squadre nazionali: dal 2004 prima con l'incarico di assistente allenatore della formazione Under 20 e poi nel periodo 2004-2005 come assistente allenatore della Nazionale Universitaria. In qualità di assistente allenatore della Montepaschi Siena ha vinto la Coppa Saporta nel 2002. Nel 2002-2003 e 2003-2004 ha conquistato le Final Four di Eurolega. Nel 2003-2004 ha vinto lo scudetto di serie A e nel 2004-2005 la Supercoppa italiana. Nelle squadre giovanili ha vinto sei scudetti con Cadetti, Juniores e Under 20 dal 2001 al 2005".

“È una sfida avvincente in una piazza che vive di basket – ha dichiarato Oldoini – le motivazioni sono fortissime così come il desiderio di incominciare subito a lavorare”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Juvecaserta chiude il cerchio: Max Oldoini è il nuovo allenatore

CasertaNews è in caricamento