Boom di nascite all’ospedale di Caserta. Ed i parti cesari crollano al 20%

L’azienda ospedaliera nella ‘Top 5’ della Regione Campania. Ecco la classifica

Boom di nascite all’azienda ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, dove si sono sfiorate i 1500 parti e, soprattutto, la percentuale dei cesarei è scesa al 20%. E’ quanto emerge dal report di “Doveecomemicuro", portale di public reporting delle strutture sanitarie italiane, che ha realizzato un'indagine sugli ospedali italiani più performanti per numero di parti (fonte: PNE 2018 relativo all'anno 2017). L'alto volume di attività, infatti, si traduce in maggiori garanzie di sicurezza per mamme e bambini.

parti classifica nazionale-2

In Campania, le strutture pubbliche o private accreditate che effettuano parti sono 54. Il 40,7% rispetta il valore di riferimento fissato a 1000 parti mentre il 13% non rispetta il valore minimo di 500 nascite l’anno. (Nell'edizione precedente, riferita all'anno 2016, le strutture erano 56. Il 39% rispettava il valore di riferimento fissato a 1000 parti mentre il 18% non rispettava il valore minimo di 500 nascite l’anno).

parti classifica regione campania ospedali-2

Nella Regione, nelle prime posizioni si confermano l’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli, l’Ospedale evangelico Betania di Napoli, l’Azienda Ospedaliera OO.RR. San Giovanni di Dio e Ruggi di Salerno e il Presidio Ospedaliero Umberto I di Nocera inferiore (SA). L’Azienda Ospedaliera Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta entra nella classifica dei primi cinque e si posiziona al 5° posto. L’Ospedale Evangelico Betania di Napoli e l’Azienda Ospedaliera Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta rispettano la soglia per quanto riguarda la percentuale di tagli cesarei primari, che devono mantenersi inferiori-uguali al 25%.

“Rispetto al parto vaginale, il parto con taglio cesareo comporta maggiori rischi per la donna e per il bambino, motivo per cui dovrebbe essere effettuato solo in presenza di indicazioni materne o fetali specifiche”, spiega Elena Azzolini, medico specialista in Sanità Pubblica e membro del comitato scientifico di 'Doveecomemicuro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Antonietta, l'ingegnere casertano che ha rifiutato le offerte del Nord ed ha reinventato l’Ingegneria Clinica della Federico II

  • Treno deragliato, chiuso un tratto dell'A1. Automobilisti 'sequestrati' in autostrada

  • Caterina Balivo ad Aversa tra piatti da lavare e gran caldo

  • Bomba di caldo, ecco le città casertane più ‘hot’. Ma c'è in arrivo la pioggia

  • Il pentito: "Ho permesso di spacciare nella piazza che i Belforte mi avevano lasciato dopo gli omicidi"

  • Il compagno di scuola pentito: "Autorizzato a spacciare con una mia lettera"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento