Un viaggio sull'evoluzione della 'natura morta' alla Reggia con il critico Strinati

Venerdì 29 novembre, alle 17, nella Sala dei Porti della Reggia di Caserta si terrà il secondo appuntamento con il ciclo “Incontri d’arte - Da Artemisia a Hackert. Storia di un antiquario collezionista alla Reggia”. Per la giornata di approfondimento il complesso vanvitelliano ospiterà il critico e storico dell’arte Claudio Strinati per discutere del tema “Le nature morte della collezione Lampronti: spunti di riflessione e ricerca”.

Il professore Strinati, ufficiale al merito della Repubblica italiana e insignito della Legion d’honneur della Repubblica francese, ha diretto la Soprintendenza di Roma e del Lazio e il Polo Museale Romano. Ha curato, tra le altre, la mostra “Caravaggio”, presso le Scuderie del Quirinale, ed è autore di numerose pubblicazioni, libri, saggi e articoli nel campo della storia dell’arte italiana tra il Rinascimento e il Novecento.

Il focus dell’incontro nasce dall’interesse di Cesare Lampronti per i generi della pittura del ‘600 e del ‘700. A partire dall’opera della pittrice lombarda Fede Galizia, attiva tra la fine del ‘500 e gli inizi del ‘600, si ripercorrerà l’evoluzione della natura morta nella Roma del ‘600, dai dipinti di gusto caravaggesco, come quelli del maestro della natura morta Acquavella, alle esplosioni barocche di Michelangelo Pace. Si giungerà, quindi, all’ambiente napoletano con le opere di Paolo Porpora e dei pittori partenopei del ‘600, come Giuseppe Ruoppolo e Francesco Solimena. Per partecipare a “Incontri d’arte - Da Artemisia a Hackert. Storia di un antiquario collezionista alla Reggia” è necessario prenotarsi. Posti limitati.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • "Donatori di voce": due eventi per mostrare il mondo con le parole

    • dal 7 al 14 aprile 2021

I più visti

  • Il lavoro raccontato attraverso le foto: contest del 1° Maggio

    • Gratis
    • dal 10 al 26 aprile 2021
  • A Palazzo Fazio riparte la stagione di teatro e danza

    • dal 8 novembre 2020 al 21 giugno 2021
    • Palazzo Fazio
  • "Donatori di voce": due eventi per mostrare il mondo con le parole

    • dal 7 al 14 aprile 2021
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    CasertaNews è in caricamento