Il bianconero nero su bianco

Il bianconero nero su bianco

La nuova Juvecaserta, Marruganti e Oldoini: "Puntiamo sui giovani e sulla casertanità" | FOTO

Il coach ritorna sulla panchina bianconera mentre il gm è alla prima stagione all'ombra della Reggia. Questione Palamaggiò risolta

Il patron D'Andrea, Oldoini e Marruganti

Sala clinic del PalaMaggiò gremita di addetti ai lavori per la presentazione delle colonne portanti del nuovo assetto societario: insieme al patron D’Andrea,  l’head coad Max Oldoini ed il general manager Lorenzo Marruganti

Marruganti: "Proveremo a riportare Caserta nelle posizioni che conta"

E' stato proprio il Gm a rompere il ghiaccio. "Affascinante e passionale, verace, sono questi gli aggettivi che mi vengono in mente per descrivere le prime impressioni vissute negli ultimi giorni. In questa nuova avventura so di trovare una grande cultura cestistica, non sono certo io a dire che questa è una piazza che rappresenta la storia della pallacanestro italiana, e proprio in virtù di ciò sono orgoglioso di essere qui. Negli ultimi anni ci sono stati dei problemi ma nessuno può disconoscere il prestigio di questa piazza e questa società", ha detto Marruganti.

Ciò che attende, però, al varco il nuovo entourage è certamente un duro lavoro: "Avremo dei giorni più di difficoltà ma proveremo a riportare questa società nelle posizioni che merita e, soprattutto, di dargli una prospettiva ed un futuro, che è il punto fondamentale. Ho aderito al progetto che D’Andrea mi ha presentato e trasmesso perché mi ha parlato di un programma ambizioso ed importante: non voglio che ci si illuda perché il lavoro che ci aspetta è copioso e faticoso, però c’è una strada segnata. Ed è soprattutto questo che mi ha affascinato e coinvolto. Ho sempre costruito le squadre partendo dagli uomini e non dai giocatori, perché nei momenti difficili è ciò che fa la differenza. Per quanto ci riguarda la casertanità è invece una questione che, ove possibile, cercheremo di tenere in forte considerazione nel selezionare gli atleti che comporranno la squadra", conclude.

Il ritorno di coach Oldoini: "Punteremo sugli under"

Quello di Max Oldoini è invece un gradito ritorno per la sua avventura numero tre in quel di Caserta: “Per me non è molto diverso da quando sono arrivato nel 2007, perché è immutata la grande voglia di fare e perché qui si parla solo di pallacanestro. Il contatto con le persone è viscerale ed anche se i tifosi a volte ti fanno qualche appunto sono parole che vengono dal cuore”. Ripredere il filo di un discorso interrotto non è mai facile, ma il coach non ha paura: “Non credo sia la più difficile delle mie sfide qui a Caserta, perché ad esempio credo che il campionato sia meno difficile anche tatticamente rispetto ad esempio a quello di B, che è più complicato, più lungo, più difficile vincere. Costruiremo una squadra con giocatori che possano avere una doppia dimensione per fare della duttilità uno dei nostri punti forti”.

Immancabile un passaggio sul mercato e sui nomi che attualmente hanno già un contratto in essere, come capitan Giuri: “Credo che Marco sia un buonissimo giocatore che e per certi aspetti può essere paragonabile ad un americano, ma all’interno della costruzione di una squadra ci sono tantissime cose da tenere in considerazione. Ciò che posso dire è che punteremo molto sui giovani e sugli under, e da qui inizieremo a programmare. Non so ancora che tipo di scelte faremo sul 7+3 o meno, ma sicuramente faremo delle scommesse importanti, perché credo che anche nel campionato inferiore ci sono giocatori che possono dire la loro”. Nonostante l’ultima esperienza casertana non sia stata conclusa in maniera felice il coach non cerca però un riscatto personale: “Non credo di dover dimostrare qualcosa a qualcuno, perché ho sempre allenato con serietà e voglia, dando il massimo che potevo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Patron D'Andrea: "Superata questione Palamaggiò"

A chiudere la conferenza l'intervento del patron D’Andrea sulla spinosa questione del PalaMaggiò: “Da ieri abbiamo ottenuto anche il formale passaggio di consegne, quindi per fortuna anche questo ostacolo è stato superato”.

Il bianconero nero su bianco

Analisi di un giornalista innamorato ma obiettivo, che basa le proprie idee partendo sempre da numeri, documenti, fatti. Esattamente ciò che verrà fatto in questo blog

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento