Una borsa di studio di 5mila euro per ricordare Alessandro Petteruti

I giovani specializzandi di Medicina e Chirurgia, iscritti all’Ordine dei Medici di Caserta, potranno presentare la domanda entro il 31 dicembre di quest'anno

Alessandro Petteruti, il compianto medico casertano morto in un tragico incidente

Da oggi fino al 31 dicembre 2019 sarà possibile partecipare al bando per una borsa di studio di 5mila euro messa a disposizione dall’associazione Alessandro Petteruti per giovani specializzandi del 2° e 3° anno di Medicina e Chirurgia, iscritti all’Ordine dei Medici di Caserta.

L’associazione Alessandro Petteruti, nata nello scorso luglio, ha come obiettivo primario quello di sostenere il percorso formativo di giovani specializzandi nelle diverse discipline di Medicina e Chirurgia per ricordare Alessandro Petteruti, giovane e valente ortopedico casertano, morto lo scorso 19 dicembre in un tragico incidente in Germania mentre si recava a Monaco, con altri due colleghi, per prendere parte ad un congresso medico. Morì con lui anche Luca Di Donato. Per ricordare l’impegno di Alessandro, il suo rigore professionale e la sua naturale empatia, la famiglia e un gruppo folto di colleghi e amici hanno voluto dare vita all’associazione che porta il suo nome, per sostenere le attività di studio di giovani promesse della medicina. Ne è presidente Nicodemo Petteruti, papà di Alessandro.

"Attraverso questo supporto allo specializzando – spiega il presidente – l’associazione si prefigge di perpetuare il ricordo di Alessandro, delle sue doti umane e professionali. Dalla sua scomparsa non c’è stato un solo momento in cui amici e colleghi non abbiano sollecitato me e i miei figli Carmine ed Ernesto a costruire un percorso che tenga ancora più salda la memoria di Alessandro. L’auspicio nostro e di quanti hanno voluto fortemente che questa associazione nascesse è che altri giovani possano avere opportunità e possano conoscere la dedizione e la professionalità di un medico bravo che ovunque ha lavorato ha lasciato di sé un meraviglioso ricordo".

Due gli obiettivi principali: supportare annualmente il percorso formativo di uno specializzando nelle diverse discipline di Medicina e Chirurgia, attraverso l’elargizione di una somma una tantum; mettere a disposizione dello specializzando un network di strutture e professionalità che gli consentano di effettuare un’esperienza formativa di alto profilo nella disciplina prescelta.

"Abbiamo sposato con convinzione – dice la presidente dell’Ordine dei Medici, Erminia Bottiglieri – l’idea del bando e le sue ragioni profonde. Alessandro Petteruti era un professionista esemplare, un medico che univa alla grande competenza l’empatia con i pazienti. Ha amato il suo lavoro sopportando sacrifici e difficoltà con l’obbiettivo di migliorarsi ogni giorno. Era un’eccellenza dell’ortopedia francese ed italiana quando è scomparso in seguito ad un incidente stradale. Questa borsa di studio offrirà ad uno dei tanti brillanti giovani medici della nostra provincia la possibilità di migliorarsi e di seguire le orme del collega". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stage in Inghilterra per quindici studenti del liceo “Quercia”

  • Al 'San Leucio' il primo liceo serale della provincia di Caserta

  • Al 'Manzoni' si riaccende il lumen humanitatis con la 'Notte nazionale del Liceo Classico'

  • La 'Notte nazionale del Liceo Classico' al 'Quercia' all'insegna della felicità

  • L’Istituto “Ferraris-Buccini” sul podio delle eccellenze

  • Open Day al liceo 'Diaz' all'insegna delle novità

Torna su
CasertaNews è in caricamento