Blitz dei carabinieri, catturato estorsore dei Casalesi

Di Fratta era ricercato da due mesi: deve scontare due anni di reclusione

I carabinieri della sezione operativa di Giugliano (Napoli) hanno tratto in arresto questa mattina Michele Di Fratta, 46enne di Villaricca, affiliato al "clan Bidognetti” attivo su Casal di Principe e comuni limitrofi. Irreperibile da circa due mesi, Di Fratta è stato individuato e catturato dai carabinieri.

Di Fratta, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Napoli, dovrà scontare 2 anni e 26 giorni di reclusione per il reato di tentata estorsione continuata in concorso, aggravata dal metodo e dalle finalità mafiose, commesso a Falciano del Massico tra il 4 e il 7 luglio 2015. 

Il 46enne è ora recluso nel carcere di Secondigliano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il giorno del contagio in Campania: 24enne di Caserta positiva al test

  • Coronavirus, De Luca chiude le scuole in tutta la Campania

  • Coronavirus, scuole chiuse a Caserta. La 24enne 'positiva' trasferita al Cotugno

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

Torna su
CasertaNews è in caricamento