"Con l'emergenza caldo non si può rinunciare al primo soccorso di Capua"

Stefano Graziano: "Ho chiesto all'Asl di ritirare il provvedimento"

Il presidente della commissione Sanità Stefano Grazianoi

Il terrore di ritrovarsi in estate senza il presidio di primo soccorso a Capua, ha fatto scattare immediatamente la reazione del presidente della commissione Sanità Stefano Graziano: "Ho chiesto di ritirare il provvedimento con cui l'Asl Caserta dispone il trasferimento del personale in servizio allo Psaut di Capua al Pronto soccorso dell'ospedale di Santa Maria Capua Vetere. In questa fase, in piena emergenza caldo non si può rinunciare a un presidio sanitario sul territorio". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per tamponare la carenza di organico ci sono strade alternative - aggiunge Graziano-. Si faccia subito una ricognizione del personale negli uffici dei distretti e si ricorra all'assunzione per tre mesi di medici di specialistica ambulatoriale". "La prossima settimana porterò la questione in audizione", conclude Graziano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Confiscato un tesoro da 22 milioni di euro all'imprenditore 'amico' dei Casalesi

  • Zagaria intercettato in carcere dopo aver chiesto una detenzione 'più soft' al capo del Dap

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

  • Va a caccia col porto d'armi scaduto, condanna "mini" per 67enne

  • Pensioni minime a 1000 euro. De Luca: "Una giornata storica"

  • Tre casertani positivi al tampone per il coronavirus

Torna su
CasertaNews è in caricamento