Il Comune chiude la farmacia 'inagibile'

Disposta l'ordinanza dopo la sentenza del Consiglio di Stato

La farmacia Sagripanti

Si chiude definitivamente la lunga querelle giudiziaria tra il Comune di Orta di Atella e la farmacia della dottoressa Maria Luisa Sagripanti. L’Ente guidato dal sindaco Villano ha infatti notificato nei giorni scorsi l’ordinanza con la quale si dispone la chiusura dell’esercizio commerciale di via Toscanini in attuazione della sentenza n. 6661/2018 del Consiglio di Stato. La proprietaria della farmacia ha comunque trenta giorni di tempo per dare seguito all’ordinanza, un mese che consentirà il corretto smaltimento dei medicinali in possesso della farmacia.

Una vicenda nata nel febbraio del 2011, quando il Comune provvedeva alla chiusura della farmacia a seguito di alcune verifiche sul posto che evidenziarono la mancanza del certificato di agibilità del locale. Da quel momento parte una lunga ‘guerra’ giudiziaria, fatta di ricorsi al Tar (respinto con sentenza n. 5369 del novembre 2011) e al Consiglio (respinto con sentenza n. 6661/2018).

Potrebbe interessarti

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Selfie e palleggi con i tifosi, Mertens show sulla spiaggia di Castel Volturno

  • Frutta e verdura: non tutte fanno dimagrire! Ecco quali scegliere per perdere peso velocemente

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

Torna su
CasertaNews è in caricamento