Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il casertano Servillo protagonista nel nuovo film di Sorrentino

L'attore casertano Toni Servillo protagonista di 'È stata la mano di Dio', il nuovo film di Paolo Sorrentino che sarà presentato in anteprima alla 78° Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. 

Intanto Netflix ha diffuso il primo teaser trailer del nuovo film. Un racconto di destino e famiglia, sport e cinema, amore e perdita. Con il casertano Servillo nel cast degli attori anche Filippo Scotti, Teresa Saponangelo, Luisa Ranieri, Renato CarpentieriMassimiliano GalloMarlon JoubertBetti Pedrazzi, Biagio Manna, Ciro Capano, Enzo Decaro, Lino Musella Sofya Gershevich. "È stata la mano di Dio" uscirà in cinema selezionati il 24 novembre e su Netflix il 15 dicembre 2021. L'anteprima mondiale del film avrà luogo il 2 settembre.

LA SINOSSI. Dal regista e sceneggiatore Premio Oscar Paolo Sorrentino (Il Divo, La grande bellezza, The Young Pope) la storia di un ragazzo nella tumultuosa Napoli degli anni Ottanta. Il diciassettenne Fabietto Schisa è un ragazzo goffo che lotta per trovare il suo posto nel mondo, ma che trova gioia in una famiglia straordinaria e amante della vita. Fino a quando alcuni eventi cambiano tutto. Uno è l'arrivo a Napoli di una leggenda dello sport simile a un dio: l'idolo del calcio Maradona, che suscita in Fabietto, e nell'intera città, un orgoglio che un tempo sembrava impossibile. L'altro è un drammatico incidente che farà toccare a Fabietto il fondo, indicandogli la strada per il suo futuro. Apparentemente salvato da Maradona, toccato dal caso o dalla mano di Dio, Fabietto lotta con la natura del destino, la confusione della perdita e l'inebriante libertà di essere vivi. Nel suo film più commovente e personale, Sorrentino accompagna il pubblico in un viaggio ricco di contrasti tra tragedia e commedia, amore e desiderio, assurdità e bellezza, mentre Fabietto trova l'unica via d'uscita dalla catastrofe totale attraverso la propria immaginazione.

Si parla di

Video popolari

Il casertano Servillo protagonista nel nuovo film di Sorrentino

CasertaNews è in caricamento