Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Code ed assembramenti per i test di Medicina sognando il camice bianco | VIDEO

 

Qualcuno è stato escluso ancor prima della prova perché in quarantena in quanto positivo al Covid o venuto a contatto con altri ragazzi contagiati. Un'assenza che sembra impercettibile a giudicare dal fiume di giovani, circa 1300, che stamattina hanno affollato viale Douhet fino ai cancelli della scuola specialisti dell'Aeronautica Militare, a due passi dalla Reggia, per i test di ingresso alla facoltà di Medicina. 

Mascherina d'ordinanza, carta e penna negli zaini e nella testa il sogno del camice bianco che sperano di indossare un giorno. Nelle code molti si ritrovano dopo l'estate e le ferie trascorse tra mare e studio. Si formano anche capannelli di ragazzi, in barba alle norme di distanziamento che si cerca, comunque, di far rispettare con non poche difficoltà.

Dentro la situazione è diversa. Alle 8 i primi appelli. L'ingresso scaglionato sulla base delle date di nascita ha garantito la distanza tra i candidati. Adesso, dopo la prova, si attendono i risultati e per 550 dei partecipanti ci sarà il pass per la "scuola medica" da svolgere tra le sedi di Caserta e Napoli della Vanvitelli mentre 35 potranno iscriversi alla facoltà di Odontoiatria. 

Copyright 2020 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
CasertaNews è in caricamento