Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il mercato degli ‘imprenditori riciclati’: 1,5 milioni di mascherine sequestrate nel casertano | VIDEO

 

Un’azione mirata contro l’illegalità che ha permesso, dall’inizio dei controlli, di togliere dal mercato oltre 1,5 milioni di mascherine FFP2 o FFP3 non certificate. E’ il report del lavoro del comando provinciale di Caserta della Guardia di Finanza che sta monitorando il mercato dei dispositivi di sicurezza in provincia di Terra di Lavoro. Le ultime due operazioni condotte tra San Marco Evangelista e San Prisco hanno onsentito di disarticolare diverse filiere distributive di maschere professionali filtranti non a norma e di denunciare alla competente Autorità Giudiziaria per falsificazione dei marchi e frode in commercio ben 10 responsabili, tra grossisti e/o importatori, che alimentavano il mercato al dettaglio locale. Ma il lavoro delle fiamme gialle non si ferma ed è diretto ad individuare le imprese che, approfittando dell’emergenza sanitaria in corso, convertono la propria attività, dedicandosi alla importazione e al commercio illegale di questo genere di prodotti irregolari, ingenerando nel consumatore la convinzione di acquistare dispositivi con una maggiore capacità filtrante e quindi di protezione dal contagio, ma in realtà assolutamente non controllate circa la loro effettiva corrispondenza agli standard qualitativi dichiarati, e peraltro rivenduti spesso con ricarichi altissimi rispetto al prezzo originario di acquisto.

Copyright 2020 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
CasertaNews è in caricamento