Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Il blitz in aeroporto: pedofilo casertano bloccato prima della fuga | IL VIDEO

 

Stava tentato di prendere l’areo che gli avrebbe permesso di raggiungere il Brasile, lì dove aveva progettato la fuga ‘definitiva’ per scappare dalle maglie della giustizia. È stato catturato all’aeroporto di Tenerife, prima tappa della sua fuga, il casertano N.F., arrestato dalla squadra di ricerca e cattura latitanti spagnola ‘Udyco Central’ di Madrid e dal commissariato di Tenerife.

Il 48enne di Trentola Ducenta aveva infatti un mandato di arresto europeo perché accusato di pornografia minorile, detenzione di materiale pedopornografico e atti sessuali con minorenni.

L’indagine condotta dai carabinieri della Stazione di Trentola Ducenta, coordinata dalla Procura di Napoli, era nata a seguito di una perquisizione nel suo ufficio: nei suoi pc erano stati trovati 4mila filmati pedopornofrafici ed altri 40 riprodotti dallo stesso N.F. mentre intratteneva rapporti sessuali con minorenni residenti a Trentola Ducenta.

F.N. si era quindi reso irreperibile quando lo scorso 13 maggio il Gip del Tribunale di Napoli aveva emesso l’ordinanza di custodia cautelare su richiesta della Procura, scappando sull’isola delle Canarie.

Potrebbe Interessarti

Torna su
CasertaNews è in caricamento