rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024

“Preferisco farmi ammazzare dalla camorra”, l’annuncio shock dell’imprenditore | VIDEO

Non c’è pace per Luigi Leonardi, l’imprenditore napoletano trapiantato nel casertano che dopo aver denunciato i clan camorristici dell’agro aversano e del napoletano si è trovato a combattere contro un ‘mostro’ più grande: lo Stato. L’ultimo atto della battaglia dell’imprenditore che ha denunciato appartenenti dei clan Bidognetti, Mallardo e delle famiglie di Secondigliano, c’è stato questa mattina quando ha avuto conferma che per continuare ad avere la scorta quale testimone di giustizia avrebbe dovuto mettere lui a disposizione un’auto. “Preferisco essere ammazzato dalla camorra più che lottare contro lo Stato” ha affermato in un video da lui stesso pubblicato su Facebook. Della sua vicenda si interessarono anche Le Iene con Gaetano Pecoraro che si recò anche in Prefettura a Caserta per chiedere conto dei motivi per i quali, già nel 2016, gli volevano revocare lo status di testimone e trasformarlo in quello di pentito.

Video popolari

“Preferisco farmi ammazzare dalla camorra”, l’annuncio shock dell’imprenditore | VIDEO

CasertaNews è in caricamento