Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un ingresso segreto per entrare nella villa di ‘lady Zagaria’ | VIDEO

E’ stato trovato durante la perquisizione. In casa non c’erano soldi contanti

 

Un ingresso segreto attraverso il quale si poteva entrare ed uscire dalla villa senza essere visti. E’ quello che hanno scoperto gli inquirenti perquisendo la casa in provincia di Frosinone dove stava scontando gli arresti domiciliari Elvira Zagaria, 55 anni di Casapesenna, sorella del capoclan dei Casalesi Michele. La donna è tornata in carcere da 24 ore dopo che la Procura ha chiesto ed ottenuto un aggravamento della detenzione domiciliare dopo aver scoperto che nella villa di  a Boville Ernica, in provincia di Frosinone, lady Zagaria aveva incontrato un pregiudicato proveniente dalla provincia di Caserta, anch’egli affiliato al clan dei Casalesi. Un incontro avvenuto nel 2019 ma che ha spinto gli investigatori a svolgere ulteriori indagini sulla donna che è stata condannata alla pena di 7 anni di reclusione per il reato di associazione di stampo mafioso. Reclusa presso la casa circondariale di Messina, a seguito di specifica istanza, il 31 maggio del 2019, ottenne la concessione della misura cautelare meno afflittiva degli arresti domiciliari stabilendosi in una lussuosa villa di Boville Ernica dove, però, riusciva a svolgere anche incontri che non le erano permessi. Questo ha fatto scattare il nuovo provvedimento. La villa è stata perquisita da Finanza e Polizia dopo che la donna è stata trasferita in carcere: si pensava di trovare anche soldi contanti, ma non vi era traccia.

Copyright 2020 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
CasertaNews è in caricamento