Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Colpo in chiesa, caccia alla banda. Ma è giallo sui tempi del furto I VIDEO

 

Il primo nodo da risolvere è quello della tempistica: quando è stata fatta irruzione all'interno della chiesa? E' su questo che si sta cercando di fare chiarezza per dare il via alle indagini sul colpo messo a segno  all’interno della cappella dedicata alla Concezione di Maria Santissima e a Sant’Antonio Abate a Casapulla.

La scoperta del furto è stata fatta giovedì ma è possibile che lo stesso sia avvenuto in tempi molto precedenti. Ed è proprio su questo che si dovrà cercare di fare chiarezza per poi tentare di risalire alla banda anche tramite le telecamere (pubbliche e private) piazzate lungo le strade di accesso e di fuga. 

Tele del ‘700, statue lignee raffiguranti vari santi, candelabri ed altri oggetti di notevole valore artistico, tutto è stato asportato e alla fatiscenza esterna della struttura ora c’è il riscontro provocato dalla spoliazione interna. 

La cappella gentilizia è una delle tante annesse a palazzi nobiliari esistenti in Casapulla. Attualmente è gestita dalla confraternita dell’Addolorata, una delle cinque che affiancano la chiesa madre.

Potrebbe Interessarti

Torna su
CasertaNews è in caricamento