Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ho rischiato di portare il Covid a casa tra i miei figli e poi mi hanno lasciato in mezzo alla strada” VIDEO

 

“Ho rischiato di portare il Covid a casa, ai miei figli, ed ora mi hanno lasciato in mezzo alla strada per chiamare figli e nipoti”. Sta facendo molto discutere il video rilanciato sui social da un ex dipendente interinale della ditta dei rifiuti di Aversa che ha voluto raccontare la sua storia: “Sono stato assunto tramite agenzia in estate per lavorare nella raccolta rifiuti - racconta Massimo Pietoso in un video condiviso su Facebook - e mi è stato chiesto di andare dalle persone che erano in quarantena per il Covid. Ho lavorato tutta l’estate: siamo partiti che dovevamo assistere una cinquantina di persone, poi siamo arrivati a 1200. L’ho fatto perché mi era stato promesso che poi sarei stato confermato, proprio il lavoro delicato che facevo”. Ma invece così non è stato: “Quando è subentrata la nuova ditta mi sono stati chiesto i documenti per il contratto, ma poi nessuno si è fatto sentire. E poi ho scoperto che avevano assunto altre persone, tra amici e nipoti, ed io sono rimasto in mezzo alla strada con 2 bambini”

Copyright 2021 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
CasertaNews è in caricamento