Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le macerie in strada ed il tetto penzolante: ecco quello che resta dell'ex scuola | VIDEO

 

Un boato poco prima delle 4 di stanotte ha squarciato il silenzio di piazza Marconi ad Aversa, dove è crollata parte dell'ex scuola media Cimarosa chiusa da circa 20 anni.

Questa mattina il risveglio per i cittadini aversani è stato a dir poco traumatico: un pezzo di storia di cui oggi restano macerie a terra. Una parte della piazza è stata completamente chiusa al traffico dalla polizia municipale di Aversa, mentre i vigili del fuoco stanno cercando di mettere in sicurezza tutto.

Tra le macerie si è visto anche il sindaco Alfonso Golia che ha voluto vedere coi propri occhi cosa era accaduto. "Fortunatamente non sono rimaste coinvolte persone - ha commentato - Adesso si sta lavorando per avviare la messa in sicurezza della parte dell'immobile rimasta in piedi e ripulire la strada dai detriti. L'intervento dovrà essere realizzato immediatamente".

C'è ancora una parte del tetto, infatti, che deve essere messa in sicurezza: nella tarda mattinata il dirigente del Comune Serpico ha firmato l'ordinanza a carico della Curia Provinciale di Napoli dei frati minori conventuali che sono proprietari dello stabile. L'area è stata posta sotto sequestro.

Sicuramente è stata evitata una tragedia visto che quella zona è molto frequentata, soprattutto nel week-end, dove tanti ragazzi parcheggiano le loro automobili in quell'area. Se il crollo fosse avvenuto in un'altra sera e, soprattutto, in un altro orario, ci ritroveremo a raccontare di altre conseguenze. 

(ha collaborato Francesca Pagano)

Copyright 2019 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
CasertaNews è in caricamento