rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021

Certificati medici falsi anche per le attività sportive dei bambini | VIDEO

Certificati medici falsi per l'attività agonistica dei bambini. E' uno dei retroscena svelato dal colonnello Vincenzo Maresca, comandante dei Nas di Caserta, nel corso della conferenza stampa, svolta in Procura a Santa Maria Capua Vetere, per illustrare i risultati dell'inchiesta "Minerva", che ha portato all'emissione di 17 misure cautelari mentre 28 sono gli indagati a piede libero. 

Nel corso delle indagini sui certificati falsi per far ottenere il rimborso dal sistema sanitario nazionale ai centri Minerva, riconducibili a Pasquale Corvino, grazie a medici compiacenti e funzionari Asl corrotti, è emerso anche come venissero emessi certificati di idoneità sportiva in favore di giovanissimi ragazzi da parte di persone nemmeno laureate in medicina. Il tutto per reperire ricette mediche per esami di laboratorio da spedire ai centri di Corvino dove, però, non veniva effettuato nessun accertamento diagnostico. 

"I bambini venivano certificati abili a giocare quando poi non veniva fatta alcuna analisi - ha spiegato Maresca - E' forse la cosa più grave perchè spesso anche i calciatori di serie A ci lasciano la vita". 

Copyright 2020 Citynews

Sullo stesso argomento

Video popolari

Certificati medici falsi anche per le attività sportive dei bambini | VIDEO

CasertaNews è in caricamento